A quale tipo di civilizzazione galattica apparteniamo?

Curiosando su ciò che ci circonda… e non conosciamo!

Siamo orgogliosi di essere chiamati Sapiens Sapiens, ma ammalati di antropocentrismo e con un senso morale fragile che sosteniamo con un intrico di leggi ad hoc.

Nella nostra Società l’inganno è più remunerativo della sincerità, mentre la brutalità e l’aggressione sono troppo spesso utili alla sopravvivenza delle nazioni, anche se il numero delle persone che oggi intuiscono che qualcosa di sostanziale non funziona non è piccolo, ma preziose energie vengono deplorevolmente dissipate in una serie di fatti non essenziali. Potrebbero esserci altre civiltà diverse dalla nostra, ognuna formata da esseri straordinariamente diversi da noi, con attività e occasioni sociali molto diverse.

Dio è capace di creare particelle di materia di dimensioni e forme diverse… e forse di diverse densità e forze e quindi di variare le leggi della Natura e di creare mondi di tipo diverso in zone diverse dell’universo. Per lo meno, non vedo alcuna contraddizione in ciò‘, diceva Isaac Newton.
Certo, vi sono mondi in cui la vita non è mai sorta.
Vi sono mondi carbonizzati da immani catastrofi cosmiche. Noi siamo stati fortunati fin’oggi perchè siamo vivi. Grazie alla Scienza, abbiamo cominciato a contemplare la nostra origine e a beneficiare dei prodotti della Tecnologia e, a volte, siamo convinti di essere al top dell’evoluzione.
Ma è proprio cosi’?  

Secondo il parere di alcuni illustri scienziati, siamo una civiltà galattica diTIPO  O” in quanto utilizzeremmo una frazione dell’energia della Terra. Di tipo “O”, dunque, e nulla di più. Per rendercene conto, guardiamo le classificazioni di Asimov e le scale di Shkloovskii, Kardashev e MichioKaku.

TABELLE

Dalla nostra stirpe usciranno menti che si volgeranno indietro alla nostra piccolezza per conoscerci meglio di quanto noi non conosciamo noi stessi. Verrà un giorno, nella successione infinita dei giorni, che esseri adesso latenti nei nostri pensieri e nascosti nei nostri lombi staranno su questa terra come su uno sgabello, e rideranno e solleveranno le loro mani fino alle stelle’ (H.G.Wells, La scoperta del futuro, in Nature 1902)

FONTI

Isaac Newton-Optics

J,S,Sklovskij-Carl Sagan – Intelligent Life in the Universe-Holden Day Inc.1966

Isaac Asimov – Civilta’ Extraterrestri- Discovery- 1979

Nikolai Kardashev —Transmission of Information by Extraterrestrial Civilizations-Soviet Astronomy 8,217 -1962

Nikolai Kardashev – Types of Civilizations A Look  Into A Human Perspective

MichioKaku – Physics of the impossible

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *