A L’Aquila Film Festival anteprima assoluta di “East End”

Proiezione in anteprima assoluta del lungometraggio d’animazione italiano
“East End”. Questa sera, martedi 15 dicembre, alle ore  21:00 presso l’Auditorium del Parco dell’Aquila.

Nell’ambito del L’Aquila Film Festival sarà presentato in anteprima assoluta e in concorso, il lungometraggio di animazione “East End“, diretto da Giuseppe Squillaci e Luca Scanferla e scritto a sei mani con Federico Moccia. L’appuntamento è per stasera, martedì 15 dicembre alle ore 21.00 presso l’Auditorium del Parco dell’Aquila. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti.

Il film – prossimamente nelle sale italiane, prodotto da EAR cinema e CANECANE e distribuito nel mondo da AMBI distribution – racconta la storia di un gruppo di bambini del quartiere East End nella periferia romana, che per vedere gratuitamente il derby Lazio-Roma, dirottano sullo stadio Olimpico un satellite militare supersegreto che gli Stati Uniti stanno utilizzando nella caccia al terrorista più pericoloso del mondo, il famigerato Al Zabir Muffat. Così, mentre i protagonisti della politica mondiale gestiscono la crisi strategica causata dalla sparizione del satellite, i bambini, ignari di tutto, devono districarsi in faticose disavventure fatte di bullismo, dispetti e piccoli problemi quotidiani, specchio di una realtà dove il piccolo e il grande, lo straordinario e l’ordinario, si incrociano in continuazione senza incontrarsi mai. Un’avventura esilarante che mette in luce il valore dell’amicizia e della diversità, contornato da personaggi ispirati alla realtà – da Obama a Roberto Saviano, da Francesco Totti a Nanni Moretti, ai due Papi, Bergoglio e Ratzinger, senza tralasciare i politici italiani.

Intorno ai bambinidichiarano i registi Giuseppe Squillaci e Luca Scanferlasi muovono degli adulti inadeguati, che influiscono in maniera marginale sulle vite dei figli, in una realtà disgregata e confusa, dove le relazioni familiari risultano prossime alla dissoluzione.  Un film dove l’amicizia, la tolleranza e l’accettazione della diversità sono le uniche risposte sensate alla stupidità di un mondo governato dall’egoismo e dall’integralismo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *