A Catania sbarca il progetto “Malmaritate”

Al Zo  Centro Culture di Catania il 18 maggio alle ore 21:30 approderanno le 'Malmaritate'  in scena si alterneranno  canti appartenenti alla musica popolare e opere inedite


CATANIA - A partire dal Medioevo e fino al XVI secolo i desideri delle fanciulle bramose di marito, i pentimenti delle spose all'indomani di nozze forzate o semplicemente sbagliate e, più in generale, le disillusioni della vita coniugale trovavano un canale di sfogo nei canti delle donne mal maritate, diventate nel tempo dei veri e propri capisaldi della nostra storia popolare e della nostra cultura.
Mai come oggi, in un momento storico in cui le donne sono al centro dell'attenzione, in quanto vittime di violenza e soprusi per lo più attuati tra le mura domestiche, questo canto ha bisogno di trovare la sua voce.

Malmaritate è un progetto sostanzialmente musicale, che si arricchisce via via del contributo, talvolta imprevisto e a sorpresa, di donne che operano nei diversi settori dell'arte (musica, teatro, danza, mimo, pittura). Un vero e proprio viaggio tra i meravigliosi ma anche tortuosi percorsi dell'universo femminile, durante il quale confideranno al pubblico i loro più intimi segreti e sogni.
Le Malmaritate approderanno a Zo Centro Culture di Catania il 18 maggio alle ore 21:30, portando in scena canti appartenenti alla musica popolare e opere inedite. Sul palco Gabriella Grasso (voce e chitarra), Valentina Ferraiuolo (voce e tamburi), Emilia Belfiore (violino) e Concetta Sapienza (clarinetto).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *