Catania, il calendario: il lungo cammino verso il Paradiso

L’ultima parte di campionato sarà fondamentale per conservare le speranze di centrare un buon piazzamento in chiave play-off. Tra ostacoli e sfide importanti, vietato sbagliare

ct

“Da ora in poi tutte finali”. Una delle frasi più classiche del mondo del calcio, ma quantomai attuale per la situazione del Catania. Perché da ora in poi non si può più sbagliare se l’obiettivo prefissato è davvero quello non solo di centrare la qualificazione ai play-off ma anche di chiudere la stagione con un buon piazzamento che potrebbe dare non pochi benefici in vista della grande lotteria per un posto in serie cadetta.

La classifica, dopo l’ultimo turno, non sorride certamente al Catania. La sconfitta col Melfi complica e non poco la situazione della compagine rossazzurra, visti anche i risultati sugli altri campi e il buon momento di squadre come Siracusa e Virtus Francavilla che continuano a macinare risultati utili. Per questo bisognerà sì tenere un occhio su ciò che sentenzieranno gli altri campi, ma sarà necessario anche portare a casa punti pesanti nelle prossime gare. Il calendario quindi avrà un ruolo senza dubbio da protagonista nello stabilire le gerarchie dei play-off.

Il prossimo turno vedrà gli uomini di Mario Petrone impegnati nella difficile sfida con il Lecce, seconda forza del girone, in Salento. Pur partendo sulla carta leggermente sfavoriti (complice anche i noti problemi emersi in questa stagione lontano dal ‘Massimino’) i rossazzurri dovranno provare a strappare punti ai giallorossi, squadra cinica e ben preparata ma anche non povera di limiti. Dopo quella di Lecce ci sarà poi un’altra trasferta a Pagani. Certamente la Paganese è un avversario più abbordabile, almeno sulla carta, ma bisognerà capire anche se quella di Messina sia stata una vera e propria svolta nel capitolo “trasferte” o solo una bella parentesi in un momento difficile.

Successivamente altra sfida difficile e importante, quella col Foggia attuale capolista del girone. Quella con i “Satanelli” sarà la prossima sfida al ‘Massimino’ e inevitabilmente ci si aspetta una bolgia per spingere la squadra a fare risultato anche contro un avversario così forte. Catanzaro (trasferta), Francavilla (casa), Vibonese (trasferta) saranno poi gli impegni successivi per Petrone e i suoi uomini. Se Catanzaro e Vibonese sembrino, almeno sulla carta, gare abbordabili, quella con la Virtus Francavilla, squadra rivelazione del campionato, rappresenterà sicuramente un incrocio molto importante per la corsa ad un buon piazzamento per i play-off.

Dopo la Vibonese, toccherà invece a Cosenza (casa), Monopoli (trasferta), Siracusa (casa) e infine Casertana (trasferta). All’andata contro i calabresi il Catania è riuscito a centrare la prima vittoria della stagione in trasferta, chissà che possa essere di buon auspicio anche per il ritorno. Inevitabilmente sentita sarà anche la sfida al Siracusa, vista la vittoria degli uomini di Sottil all’andata. La Casertana invece, ad oggi, occupa le stesse zone della classifica dei rossazzurri, bisognerà però capire se, in quella che sarà la sfida conclusiva di quest’annata, campani e siciliani saranno ancora a contendersi un posto in due.

Un calendario sicuramente non facile ma ricco di spunti, stimoli e confronti che dovranno necessariamente far emergere una nuova consapevolezza di se stessi e la forza necessaria per poter tornare ad essere protagonisti. Ora e in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *