Rigori, espulsioni, pioggia caratterizzano il derby Messina-Catania

Rigori, espulsioni e la pioggia caratterizzano il derby Messina-Catania. Pisseri il migliore in campo

Messina- Catania

Partita paradossale Messina-Catania e partita che non ti aspetti. L’allenatore Cristiano Lucarelli, alla fine dell’incontro, ha ammesso i suoi errori e questo gli fa onore, ma la delusione fra i tifosi messinesi è alta. Non si può perdere una partita in cui si è in vantaggio per 1 a 0 con un uomo in più.

Il Messina non è riuscito a sfruttare le azioni in cui poteva raddoppiare e chiudere probabilmente la partita. Colpa dei movimenti societari? Del campo impraticabile per la pioggia insistente per quasi tutta la partita? La convinzione di avere già vinto la partita sull’1 a 0?. Niente di tutto questo, afferma il mister giallorosso, addossandosi tutta la colpa della disfatta e anzi aggiungendo che un suo errore è stato proprio quello di non cambiare il giocatore ammonito per evitare la sua espulsione e restare in dieci.

In una partita che comunque non ha fatto vedere un gran gioco in entrambe le squadre, per via principalmente di un campo zuppo d’acqua, i tifosi di entrambe le squadre non hanno fatto mancare il loro incitamento.

Il Catania ha fatto il suo gioco minimizzando i danni nel primo tempo e, dopo avere raggiunto la parità degli uomini in campo al 66’, con l’espulsione di Da Silva, e del risultato al 58’ con Pozzebon, ha capito che poteva farcela e di fatto è riuscito a fare bottino pieno segnando la rete decisiva all’85’ con Barisic. Da evidenziare la prestazione del portiere rossoazzurro Pisseri, migliore in campo.

MESSINA-CATANIA: 1-2

MESSINA: Berardi; Bruno, Maccarone, Rea; Grifoni, Silva, Musacci, Sanseverino (Plasmati all’ 87’), Mancini (Foresta al 65’); Anastasi, Milinkovic. A disp.: Russo, Ansalone, De Vito, Palumbo, Saitta, Akrapovic, Capua, Ciccone, Ferri, Madonia, Plasmati. All.: Cristiano Lucarelli

CATANIA: Pisseri; Gil, Bergamelli, Marchese; Russotto (Parisi al 65’), Biagianti, Bucolo (Barisic al 69’), Fornito, Russotto; Tavares, Pozzebon. A disp.: Martinez, Mbodj, De Rossi, Longo, Manneh, Scoppa, Piermarteri, Mazzarani, Di Grazia. All.: M. Petrone

ARBITRO: Francesco Fourneau di Roma 1; Assistenti: Michele Nocenti di Padova e Luca Cassarà di Cuneo

RETI: Milinkovic al 58’, Pozzebon al 74’, Barisic all’ 85’

AMMONITI: Rea al 21’ fallo, Da Silva al 50’ fallo, Biagianti e Russotto al 57’ per proteste, Anastasi al 67’ fallo, Fornito all’81’ fallo, Bruno all’88’ fallo; Espulso Gil all’8’ fallo da ultimo uomo e Silva al 66’ per doppia ammonizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *