Partita esemplare del Messina con una vittoria insperata

Partita esemplare del Messina

Un_gremito_San_Filippo

Notizie di vendita della proprietà, cessioni, movimenti di giocatori erano le premesse di una partita che poteva rivelarsi ardua, impossibile, contro la terza in classifica ed invece è giunta una vittoria insperata, giocata esemplarmente dal Messina.

Tre punti importanti per il Messina. Il periodo è delicato e questa vittoria fa morale

Il terreno pesante sconsiglia i fraseggi e il Messina con Pozzebon e Grifoni punzecchia la Juve Stabia, che però reagisce con Izzo; quindi l’infortunio di Capua e l’ingresso di Nardini che solo dopo un paio di minuti regala il gol al Messina.

Poco prima, i cori contro il presidente Stracuzzi affinché lasci la società.

Dall’altro lato si distinguono Santacroce e Capodaglio.

Nella ripresa primi cambi, ma, al 69′, Cutolo sciupa un ottima occasione da gol a tu per tu col portiere messinese Berardi. Nel finale, Juve Stabia in attacco ma è sempre Cutolo che all’85 spreca un altra palla gol.

Nel finale il tecnico Lucarelli per eccessive proteste per l’eccessivo recupero dato dopo i novanta minuti, viene allontanato dal campo, ma la vittoria arride al Messina ed è festa sugli spalti.

Messina-Juve Stabia 1-0

 

Messina: Berardi, Palumbo, Rea, Bruno, De Vito, Capua (25’ Nardini), Grifoni, Musacci, Mancini

(78’ Saitta), Pozzebon, Madonia (69’ st Akrapovic).

Allenatore: Cristiano Lucarelli.

Juve Stabia: Russo, Cancellotti, Santacroce, Camigliano (63’ Marotta), Morero, Izzillo, Capodaglio,

Mastalli (46’Rosafio), Cutolo, Paponi, Lisi (76’Ripa).

Allenatore. Gaetano Fontana.

Arbitro:       Lorenzo Maggioni di Lecco.

Assistenti: Lombardi di Brescia, Mokthar di Lecco.

Marcatori: 28’ Nardini.

Ammoniti: 36’ Rea, 41’ Mastalli, 55’ Cancellotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *