IL PREMIO ETTORE PETROLINI CONSEGNATO ALLA FAMIGLIA VERDONE

Venerdì 13 gennaio il Premio Ettore Petrolini sarà consegnato alla famiglia Verdone nel giorno della nascita del celebre artista

petrolini-Verdone

Il 13 gennaio 1884 nasceva Ettore Petrolini, attore molto amato, imitato studiato, e sempre attuale e moderno. E proprio in questa ricorrenza, venerdì 13 gennaio 2017, nella “città Petroliniana” di Ronciglione in provincia di Viterbo, presso il teatro comunale, tornerà l’appuntamento annuale con il “Premio Ettore Petrolini” che sarà consegnato alla famiglia Verdone.

Una data davvero molto significativa per assegnare questo prestigioso riconoscimento organizzato dall’Associazione Culturale Premio Ettore Petrolini  il cui presidente è Franco Petrolini, discendente dell’indimenticabile artista, in collaborazione con l’Amministrazione comunale. L’edizione 2015 ha visto invece ricevere l’ambito riconoscimento all’istrionico Flavio Insinna.

“Ospiti dell’annuale Premio Ettore Petrolini saranno infatti Carlo e Luca Verdone che ritireranno il premio a nome di tutta la famiglia – afferma Franco Petrolini – e quindi anche del compianto papà Mario, celebre storico del cinema, docente universitario, studioso delle avanguardie storiche, a lungo dirigente del Centro Sperimentale di Cinematografia e la sorella Silvia, produttrice teatrale e cinematografica. Sarà quindi l’occasione, per il pubblico presente, di assistere ad un evento speciale in cui i fratelli Carlo e Luca parleranno, con Claudio Calì, autore e conduttore della serata, della loro carriera e dell’importanza che il contesto familiare in cui sono cresciuti ha avuto nell’orientamento della loro vita privata e familiare. Luca ha peraltro curato, lo scorso anno, un bellissimo documentario sulla vita di Ettore Petrolini, andato in onda su Rai 5. Carlo Verdone è reduce dal successo del videoclip realizzato per la canzone “Se mi ami davvero” di Mina e Celentano, con Geppi Cucciari. Si preannuncia quindi una serata brillante, divertente ma anche di riflessione, con due personalità di spicco della cultura e spettacolo italiani. Un’occasione da non perdere”.

Da ricordare inoltre che nel 2016 ricorrevano gli ottanta anni dalla scomparsa del celebre artista.

Nell’agosto 2014, a Roma al Palazzo dei Congressi dell’Eur, alle Terrazze teatro, per la prima volta a cura del maestro Carlo Merlo (che ne ha curato la regia, la versione scenica e rielaborato drammaturgicamente il testo) è stata messa in scena l’ultima opera di Petrolini “Il Metropolitano – Il Vigile urbano romano” , commedia in tre atti rimasta incompiuta per la morte prematura dell’artista, nel 1936, e quindi mai rappresentata. Opera che mette in luce la sua profonda erudizione e “la modernità di un autore internazionale e senza tempo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *