GIUSEPPE PANEBIANCO AL FELLINI DI CATANIA CANTA VENDITTI

IL 28 DICEMBRE 2016 GIUSEPPE PANEBIANCO AL FELLINI DI CATANIA CANTA VENDITTI  

img_7467g

Mancavano ormai solo tre giorni alla fine del 2016 e a Catania gli Eventi Musicali di ogni tipo si sono succeduti ovunque, quasi come si fosse in piena estate.
Globus, sia come Television che come Magazine, ha scelto, tra gli altri eventi in corso, di essere presente anche al concerto di Giuseppe Panebianco, presso il Teatro Fellini, a Catania.
Ormai le Cover Band, in Sicilia, come in tutta Italia, sono molto diffuse, sia dedicate a Gruppi Musicali Italiani, quanto stranieri, così come per i Cantanti Singoli.
Giuseppe Panebianco, proveniente da una formazione tributo ai Pooh, di nome Parsifal, ha pensato di dedicare poi, un altro suo tributo ad un artista romano molto noto, che ormai ha scritto davvero pagine interessanti nella Storia della Canzone Italiana, ossia ad Antonello Venditti, che è sulle scene da moltissimo tempo e ancora attivissimo. In effetti, osserviamo, non ci sono moltissime Cover Band dedicate a questo famoso cantante.
E Giuseppe Panebianco propone ora le cover di Venditti, accompagnato da una formazione strumentale molto preparata e, da qualche tempo, si avvale anche di un saxofonista d’eccezione : Bruno Ceretto, che ha già suonato per diversi Artisti di fama. Una “Social Band”, un gruppo indipendente che lo accompagna nei suoi spettacoli e che collabora con lui da questa estate.
Ma ecco la formazione: Alle chitarre Vincenzo Pizzo, al basso elettrico Emanuele Cortese, alla batteria Domenico Madia, alle tastiere elettriche Davide Pizzo.
Giuseppe Panebianco si accompagna al pianoforte a coda.
Il concerto è stato preceduto da alcune esecuzioni classiche di una soprano, davanti a un bel pubblico, che ha riempito la sala.

img_7444bng

Siamo riusciti a fare qualche domanda a Giuseppe Panebianco, prima del concerto.

Cari amici di Globus, per Musicando, questa sera sono in compagnia di un Musicista davvero particolare, un Musicista che proviene da un Gruppo che proponeva canzoni dei Pooh, i Parsifal e poi c’è stato questo cambiamento…

Si, c’è stato questo nuovo progetto a cui ho dato origine, diciamo, nel mese di giugno e che mi sta vedendo veramente in giro un po’ dappertutto, questo progetto LiVenditti, appunto, questo portare in giro la Musica del Cantautore romano.

Ci troviamo, quindi con Giuseppe Panebianco, che ha attivato questo suo tribute, cover Band, dedicato ad Antonello Venditti, che non si trovano molto spesso, come cover band…

Si, Renato è vero, non si trova molto spesso… Diciamo che nel Meridione, diciamo da Bari in giù, fino a qui ci sono solo io, perché comunque ho degli amici che stanno a Bari e anche loro fanno Venditti… Però scendendo ho sempre una bella fetta di pubblico, sicuramente…

Infatti si vedono di più in giro, decine e decine di cover band di Vasco Rossi, 883…

Anche dei Pooh… devo dire, ce ne sono tanti, di artisti che propongono questi Musicisti…

E poi, dunque, Venditti… E stasera mi son sentito un soundcheck favoloso, che se mi fossi girato dall’altra parte, avrei sentito proprio Antonello Venditti che cantava…

Sei troppo buono, Renato, gentilissimo, diciamo che cerchiamo di portare la Musica di Antonello Venditti ad alto livello, quindi siamo molto minuziosi per quanto riguarda gli arrangiamenti dei brani…ecco, curiamo molto i particolari, questo è importante, è questo che fa la differenza tra una cover band e un’altra, quindi adesso siamo qui in teatro, che tra poco comincerà lo spettacolo, per cui Renato è venuto a trovarci con gli amici di Globus, che salutiamo e poi praticamente ci re incontreremo più in là, su qualche video, sugli schermi di Globus…

E sarà senz’altro così!… Allora, questa sera ho sentito dal vostro soundcheck alcuni dei brani più famosi della storia di Antonello Venditti, che so, da “Sara” a “Sotto il Segno dei Pesci” e altri…

Certo, abbiamo fatto un po’ di tutto, diciamo che abbiamo deciso di curare un po’ l’aspetto generale dell’Artista, per cui ripercorrendo la carriera dai primi periodi fino agli ultimi, più recenti, ecco… Però è chiaro non si può portare tutta la produzione di un Artista durante uno spettacolo e quindi cerchiamo di raccogliere il meglio e condensare lo spettacolo per la gente che ci viene a vedere per trascorrere qualche oretta, un paio d’ore, all’insegna della buona Musica.

Compresi i pezzi più recenti, penso…

Si, esatto, sono presenti “Dalla Pelle al Cuore”, “Ogni Volta”, “Alta Marea”, questi sono dei colossal che hanno reso Venditti grande e di conseguenza non si possono non portarli al pubblico…

E adesso una domanda, che faccio spesso agli amici che fanno cover band… In alternativa, qualche volta Giuseppe Panebianco esce come Panebianco con qualcosa di suo originale o segue sempre la linea delle cover?…

Questa è una domanda che mi hanno fatto già altri amici, altre persone…

Nasce spontanea, infatti…

Nasce spontanea, si… Guarda, diciamo che lo stile che sento mi sta più caratterizzando è proprio lo stile di Venditti, per cui cerco sempre di riproporre quelle melodie più Vendittiane, però è possibile che sia pronto a sfornare qualche inedito nel cassetto, comunque seguendo sempre lo stile di Venditti, perché poi, alla fine, è bello riproporre questo genere… Non bisogna fare Venditti a vita, sicuramente, noi ci divertiamo con il mio gruppo… A proposito, è un Gruppo social Band, formato da cinque elementi, abbiamo anche il sax, e sono Marcello Pizzo alle chitarre, Davide Pizzo alle tastiere, Emanuele Cortese al Basso e Mimmo Madia alla batteria e poi stasera abbiamo una grande collaborazione, abbiamo un personaggio importante che ci è venuto a trovare, che è il grande Bruno Ceretto, che è un sassofonista molto eccelso, qui in Sicilia e stasera farà appunto lo spettacolo con noi e quindi godremo di questo sax, riproporremo le canzoni di Venditti che con il sax, caratterizza proprio Venditti…

Allora per concludere questa nostra chiacchierata, perché poi devi prepararti, dopo avere incontrato dei giornalisti… I prossimi impegni che avrai in zona ?…

Ecco, in zona dovremmo avere qualcosa ai primi di gennaio dalle parti di Siracusa e comunque, a proposito, abbiamo una pagina facebook che si chiama “LiVenditti Coverband”, dove gli amici, magari ci seguono e lì diamo tutti i nostri appuntamenti… e poi c’è il sito www.coverbandvenditti.jimdo.com e lì, appunto, pubblichiamo tutto, quindi è imminente, diciamo che per prima cosa, dopo le feste avremo questo spettacolo dalle parti di Siracusa e poi partiremo con un Tour che ci vedrà impegnati in tutte le piazze più importanti siciliane…

Ecco che mi è tornata la domanda che mi stava scappando prima… Dimmi… con Antonello Venditti ti sei già incontrato, qualche volta?

Si, ho avuto la fortuna di incontrarlo nel ’99, praticamente quando è uscito l’album “Good bye ‘900”, quindi proprio alla soglia del Nuovo Millennio, è stato un incontro molto gradevole, una persona molto particolare, una persona che sa il fatto suo, quindi Venditti bisogna prenderlo con le pinze, un grande amicone è una persona molto seria, è una persona che pretende tanto, però è un caro amico…

E lui che dice di questa Cover Band?

Beh, diciamo che lui non dice, che comunque quando ci siamo incontrati questo progetto ancora non era nato però, comunque, credo, mi arrogo la presunzione di dire che comunque qualsiasi Artista non può che essere contento perché comunque noi non facciamo altro che riproporre in maniera, ripeto, minuziosa, le loro canzoni, per cui divulgarle alla gente e diffondere il nome dell’Artista sempre di più…

Allora sappiamo che lui ti vuole bene… E poi non credo diversamente, perché dovreste venirlo a sentire, perché è proprio Antonello Venditti… e perché merita…

Intanto stasera ci sentirai tu, spero che ti piaccia…

Assolutamente sì, poi cercherò di cogliere in video qualche bel momento della serata…

Con piacere e poi voi siete autorizzati… e poi ti ripeto, saluto gli amici di Globus, Enzo Stroscio e Filia che sono due carissimi amici e spero di rivederli presto, un abbraccio forte!

Spero verrai a trovarci, qualche volta…

Con vero piacere!

Innanzitutto grazie per la tua disponibilità per questa chiacchierata, a presto e grande in bocca al lupo!

Durante il concerto, il pubblico ha cantato in coro praticamente tutte le canzoni proposte da Giuseppe Panebianco, dondolando le mani al cielo, bellissimo, spontaneamente, senza che dal palco fosse stato incitato o richiesto, come avviene solitamente, mentre una dopo l’altra le canzoni di Venditti hanno creato quella loro, unica, particolare atmosfera, specialmente con, oltre ai titoli già menzionati, non in ordine di scaletta, “Roma Capoccia”, “Che Fantastica Storia è la Vita”, “Notte Prima degli Esami”, “Quell’insostenibile Leggerezza dell’Essere” e altri grandi pezzi storici del Cantautore romano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *