A Caltagirone nasce Sils per utenti con disabilità psichica

A Caltagirone un Servizio per l’integrazione socio-lavorativa di utenti con disabilità psichica. Si inaugura domani, presso il Distretto sanitaro, il Centro Sils (Servizio inclusione socio-lavorativa), nell’ambito delle attività previste dal Progetto obiettivo di PSN (Piano di salute nazionale) per la tutela della salute mentale in età adulta-disturbi gravi persistenti e complessi (Tsmea).

asp-catania-1

Il 23 dicembre, alle ore 9.30, presso la sede del Distretto sanitario di Caltagirone (Piazza Marconi, 2), il direttore generale dell’Asp di Catania, dr. Giuseppe Giammanco, inaugurerà il Centro Sils (Servizio inclusione socio-lavorativa).

Saranno presenti il vescovo di Caltagirone, mons. Calogero Peri; il sindaco, avv. Gino Ioppolo; il direttore del distretto sanitario di Caltagirone, dr. Francesco Cappella; il direttore del Dipartimento di salute mentale, dr. Giuseppe Fichera; il direttore medico dell’Ospedale “Gravina”, dr.ssa Giovanna Pellegrino.

La realizzazione del Centro Sils si colloca nell’ambito delle attività previste dal Progetto obiettivo di PSN (Piano di salute nazionale) per la tutela della salute mentale in età adulta-disturbi gravi persistenti e complessi (Tsmea).

Il progetto è coordinato dal direttore del modulo Dsm Caltagirone-Palagonia, dr. Raffaele Barone, ed è in corso di attuazione su tutto il territorio provinciale con la partecipazione di tutti i moduli Dsm dell’Asp di Catania.

L’inaugurazione del Centro sarà anche l’occasione per presentare le numerose attività progettuali e in particolare i laboratori teatrali e di pittura, e il Coro del Dipartimento di Salute Mentale, diretto dal dr. Alessandro Specchiale.

Per la realizzazione degli interventi progettuali sono stati selezionati 24 utenti facilitatori sociali e 8 tutor (psicologi) d’inclusione sociale e lavorativa, ai quali sono state assegnate altrettante borse lavoro.

Le azioni progettuali, ricche e articolate, sono realizzate secondo la metodologia IPS (individual placement and support – un programma di sostegno individualizzato all’impiego) che considera il lavoro come un pilastro nel processo riabilitativo dell’utente.

Parteciperanno all’incontro, con attività dedicate, anche le cooperative sociali Arcoiris, Azzurra, Copros, Insieme, Zeno Saltini, Namastè; la CTA “San Giuseppe” di Vizzini e la Compagnia teatrale “Cetty Ambra” (cooperativa sociale “Arcoiris” e Associazione “Meta-Piccola”),

Alle ore 12.30, l’incontro si concluderà con la visita alla mostra, curata dagli utenti facilitatori di inclusione socio-lavorativa, e allestita nei locali del Distretto sanitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *