Atti vandalici in piazza Beppe Montana. Zingale:“Bianco intervenga”

Continuano gli atti vandalici nella piazza dedicata al commissario Montana ucciso dalla mafia nel 1985

beppe-montana-top

Continuano gli scempi in uno dei simboli di legalità a Catania. Stiamo parlando dei reiterati atti vandalici avvenuti  in piazza Beppe Montana, “atti, questi- dichiara Giuseppe Zingale, vice presidente della IV municipalità- che rappresentano ormai una triste costante. I raid avvenuti fanno regredire il quartiere di oltre cinque anni, quando cioè la struttura era solo un immenso cantiere abbandonato”.

beppe-montana-2

Spiega Zingale:-“Abbiamo constatato che sono stati danneggiati i tubi dell’impianto di irrigazione delle aiuole del quartiere, purtroppo già conosciuto per spaccio di droga, discariche abusive e furti. Non vogliamo, quindi, che Trappeto Nord finisca ancora nel mirino di luoghi comuni e pregiudizi.”

beppe-montana-3

E continua Zingale:-“Insieme al presidente Giacalone e al consigliere Arena mi adopererò in tutti i modi affinché la piazza, intitolata al commissario di polizia ucciso dalla Mafia, Beppe Montana, sia protetta dai delinquenti. Un impegno, questo, che va portato a termine con la collaborazione della circoscrizione intera. Per questo motivo- conclude il vice-presidente Zingale- chiedo che il sindaco Bianco si attivi urgentemente per convocare una conferenza dei servizi a protezione della struttura da altri attacchi vandalici, per evitare così la distruzione completa dell’arredo urbano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *