La cantautrice Martina Iori al TrentinoInJazz 2016

Martedì 2 agosto la giovane cantautrice presenta in prima assoluta il suo nuovo album ‘Amore e Buscofèn’, con canzoni in italiano, inglese e ladino.

Martina Iori_2

Val di Fassa inaugura il mese di agosto – ricco di appuntamenti come il precedente – del TrentinoInJazz 2016 con un ottimo concerto: martedì 2, alle 13.00 in alta quota, ospite del Panorama Music nel palcoscenico naturale delle Dolomiti della Val di Fassa, Martina Iori presenta in concerto Amore e BuscofènMartina Iori, cantautrice ventenne di Canazei, studia violino al Conservatorio di Bolzano e nel tempo libero ama scrivere canzoni. Proprio con Via con mia musega, uno dei suoi brani cantati in lingua ladina, vince nel 2014 due importanti concorsi internazionali dedicati alla canzone in lingue minoritarie: il SUNS a Udine ed il Liet International a Oldenburg (Germania). In febbraio il suo trio è stato invitato a tenere un concerto a San Sebastian, nei Paesi Baschi, capitale europea della Cultura 2016. Il 2 agosto Martina presenta in prima assoluta il suo primo album che contiene canzoni in ladino, italiano ed inglese. Il concerto si terrà a Ciampac (ingresso gratuito, biglietto della funivia Ciampac a carico dei partecipanti) di Alba di Canazei (TN); in caso di pioggia si terrà nel Rifugio Crepa Neigra: www.fassa.com 

Martina Iori

TrentinoInJazz 2016 si conferma come una delle rassegne musicali italiane più lunghe, articolate e originali, con un cartellone che copre tre stagioni all’insegna di un networking tra comuni, musicisti e addetti ai lavori. Nato nel 2011 come “federazione” di rassegne preesistenti nelle valli della provincia di TrentoTrentinoInJazz rafforza l’unitarietà organizzativa e la fisionomia artistica puntando sulle diverse espressioni del jazz contemporaneo, sia italiano che straniero. Immancabile dal 29 luglio il Lagarina Jazz, sempre attento a proposte di rilievo internazionale, a cura del giornalista Giuseppe Segala. In agosto terminano gli appuntamenti di Ars Modi Jazz, ispirata al manifesto della musica catartica e alla diffusione della “buona musica contemporanea”. La parte conclusiva arriva in autunno: Sonata Islands dedicata ai connubi sperimentali tra jazz, rock e musica colta, Brentonico Jazz nel teatro della cittadina ai piedi del Monte Baldo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *