Angelo Rallo premiato a Spoleto. Arte a favore dei diritti umani e civili

Riconoscimenti al marsalese per le sue campagne di sensibilizzazione dedicata alle vittime della strada, contro il maltrattamento di animali,  contro i soprusi sulle donne.”La vita  va vissuta non bevuta”

120508607_376293756861261_3700292344594636337_n

Angelo è un esempio da seguire. Guidato dalla fede,  da anni si prodiga a favore di progetti che lo coinvolgono a 360 gradi. Anche spesso rimettendoci in denaro… : “Ma io, dice Angelo… lo faccio con il cuore. Giro per  tutta l’italica penisola e porto il mio messaggio sociale e pedagogico”

Lei, gentile Angelo Rallo, è nato a Marsala, precisamente in contrada San Leonardo. Che ricordi ha della sua infanzia e che cosa la lega a questi luoghi magici?

“Sono nato da una famiglia di contadini che mi hanno inculcato onesti principi. Ho molti bei ricordi della mia infanzia. Qui, in questi luoghi  c’è magia!”

E’ stato premiato ed intervistato di recente a “Spoleto Arte”. Il premio ha  avuto una motivazione poiché lei  porta avanti il suo progetto  pro diritti umani e civili. Ci vuole raccontare  questa esperienza?

Io porto avanti da anni queste campagne di sensibilizzazione denominate “campagna contro l’abbandono e il maltrattamento sugli animali” di cui  fanno parte tanti artisti nazionali tra  i  quali: la cantante Tiziana Rivale, il leader del gruppo Dik Dik Pietruccio Montalbetti, il pittore Jose Dali, la ex presentatrice  Maria Giovanna Elmi per citarne qualcuno ma  sono in  molti che hanno aderito alla mia iniziativa”

Angelo questo le fa onore: non tanti dedicano  parte della  loro vita a favore di progetti d’amore…Da anni ha preso a piene mani queste iniziative degne come  quello di pubblicizzare campagne sociali contro  la violenza sulle donne, contro  i soprusi sugli animali, e soprattutto contro l’abuso di alcool alla guida. Ci racconti perché impiega parte del suo tempo e denaro per queste categorie?

“La  guida sicura  e’ importantissima poiché in Italia  ogni anno  9 persone muoiono in seguito ad incidenti stradali e altre 665 rimangono ferite. In tutto nel 2018 le vittime sono state 3.334. I feriti, poco meno di 250 mila. Dunque continuare a parlare di prevenzione e’ vitale e utile. Dedico molto del mio tempo  a favore di campagne di sensibilizzazione contro  la velocità in strada e contro l’uso e l’abuso di alcool  e di droghe. Altra campagna, dove ho concentrato  la mia attenzione, e’ quella contro  tutti gli abusi sulle  donne  da parte degli  uomini ma anche abusi  sugli uomini da parte delle donne: violenze domestiche che spesso terminano in maniera tragica ed irrimediabile! Denunciando potremo tutti insieme salvare qualche vita.”

Lei, Angelo ha saputo trarre forza e intenti puliti a favore dei giovani e, non soltanto, dopo che un grave incidente ha coinvolto la sua figliola?

“Mi ha fatto   piacere ricevere a Spoleto nel contesto della kermesse Spoleto arte è per i diritti umani e civili…ho iniziato quando mia figlia ha avuto un incidente stradale è si salvata.. Da quel giorno mi sono dedicato a queste campagne di sensibilizzazione che porto in tutta  Italia dove si svolgono vari eventi culturali e artistici e sono invitato.”

120332587_1767976573369186_3652501848729951472_n

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *