“Quattro uomini chiusi in una stanza” al Piccolo Teatro della Città di Catania

Al Piccolo Teatro della Città, si è svolto sabato 8 e domenica e 9 febbraio la delicata pièce scritta da Lina Maria Ugolini e diretta da Vittorio Bonaccorso

Foto Quattro uomini3 (1)

Una nuova opera scritta ancora una volta da Lina Maria Ugolini, protagonista al Piccolo teatro della Città Centro di Produzione Teatrale, di Catania, nell’ambito del percorso “54esima stagione”, con la produzione della Compagnia Godot di Ragusa “Ziq è sulla spiaggia”.

L’opera ha visto come protagonista il giovane attore Giuseppe Arezzi, racconta la storia del giovane siriano Aziq che prova a vendere ombrelli da pioggia sotto il sole cocente di un’estate italiana. In scena con lui anche i suoi maestri, Vittorio Bonaccorso, che ne firma la regia, e Federica Bisegna, che ha curato i costumi, e la partecipazione del piccolo Marco Cappuzzello.

La storia è particolarmente toccante. Aziq soffre di solitudine e passa le sue giornate incrociando diversi personaggi evocati con parole che formano vere e proprie immagini: l’uomo con la torre di cappelli o il venditore di cocco o ancora il gigante dei tappeti. È questo il mondo in cui il giovane cerca di districarsi tra l’opprimente sensazione di solitudine e la necessità di amicizia ricordando la sua vita felice in Siria. Un’opera profonda ed importante che esalta ancora una volta la proficua collaborazione tra la Compagnia G.o.D.o.T. e l’autrice Maria Ugolini e che proverà a far avvicinare il pubblico ai bisogni e alle esigenze dei giovani migranti. Tra l’altro, il testo teatrale è diventato un libro per la Ensemble Edizioni di Roma. La rappresentazione di “Ziq è sulla spiaggia” conterà sulle ballate del maestro Pietro Cavalieri che con le sue note esalta alcuni momenti importanti.

Foto Quattro uomini4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *