A Torino il Convegno su “Storia e attualità dell’Architettura. La visione Culturale del territorio”

Il valore simbolico dell’architettura nella cultura e nell’identità. Sarà questo il tema centrale della tavola rotonda organizzata per sabato 16 novembre alle 16.00 a Torino dall’Istituto Nazionale di Bioarchitettura, nel contesto di Restructura 2019, dopo i lavori del CONGRESSO 2019 che si svolgeranno dalle ore 10:00 alle 15:30.

LOGO.compatto

La bellezza dell’architettura, del patrimonio culturale, ha un valore simbolico a tal punto che nei periodi di instabilità e/o crisi sociali, Istituzionali e problematiche ambientali, diventa bersaglio della memoria, della storia e dell’identità di un intero “Paese”.
L’Istituto Nazionale di Bioarchitettura che da oltre trent’anni si interroga sui valori, anche simbolici, dell’architettura contemporanea, intende dibattere, nell’occasione sui possibili contributi interdisciplinari che i propri iscritti possono dare alla causa sempre aperta della sostenibilità globale, individuando i possibili rimedi derivati da una devastazione e ricostruzione del patrimonio che si sono verificati in condizioni di crisi, compresi quelli derivanti dai mutamenti climatici.
Le comunità si identificano nel proprio patrimonio culturale, sia materiale che immateriale. Proprio per questo, il patrimonio culturale può diventare un “obiettivo pagante” in caso di guerre e terrorismo, volti a eliminare intenzionalmente i simboli di chi è ritenuto “nemico”.
Dopo una “guerra”, il patrimonio culturale si rivela fondamentale per la ricostruzione del senso di appartenenza e di autostima di un Paese. Il momento della ricostruzione, però, può rivelarsi pericoloso quanto un bombardamento.
Dopo i saluti istituzionali e la presentazione di Ivano Verra (Ufficio Studi INBAR), relazioneranno Edoardo SYLOS LABINI (Editore CULTURA E IDENTITA’), Elena FRANCHI (Ricercatrice – IMT Scuola Alti Studi – Lucca), Mauro GRIMALDI e Davide PRONTERA (AZIMUT) e Mikaela DECIO (Responsabile settore sostenibilità MAPEI).
A seguire la tavola rotonda e il dibattito moderato da Giò Dardano e a cura del Comitato Scientifico Nazionale e dell’ Ufficio Studi, a cui parteciperanno OSVALDO GUERRIERI (autore de “LA DIGA SULL’OCEANO – LA FOLLE AVVENTURA ATLANTROPA”), Gianni BERGADANO (Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Torino), Maurizio MARRONE (II Commissione Urbanistica Regione Piemonte), Gustavo GHERARDI (Presidente del Consiglio di Disciplina dell’ Ordine Architetti P.P.C. della provincia Torino) Serena PELLEGRINO (Socio Honoris Causa INBAR) e Giuseppe SCANNELLA (Comitato Scientifico Nazionale INBAR).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *