Calcio Catania, Lucarelli: “Puntiamo ai Play-Off e alla Coppa Italia”

Si è svolta nella sala stampa di Torre del Grifo Village la conferenza pre-partita di mister Cristiano Lucarelli, a ventiquattro ore dal complicato match contro il Bari

74325778_554830211953742_52436186270007296_n

Catania che per la prima volta dopo almeno due anni, si appresta ad affrontare la sfida di domani, fra le mura amiche del Massimino, da compagine sfavorita per la vittoria finale. Il Bari ha voglia di rifarsi dopo i risultati non del tutto positivi di questo inizio stagione e, domani, cercherà in tutti i modi di sbancare la casa dei rosso-azzurri per accumulare punti importanti in una classifica non del tutto rosea. Oggi, presso la sede del club di Via Magenta, mister Lucarelli ha parlato alla stampa presente analizzando il match precedente con il Bisceglie e la sfida di domani contro i biancorossi. Queste in sintesi le dichiarazioni dell’allenatore etneo alle domande dei giornalisti presenti.

Lucarelli: “Contro il Bisceglie non è andato solo il risultato. Ripeto quello che ho detto a fine gara. Rivedendola mi ricordo un solo tiro di testa del Bisceglie ed un altro paio di occasioni compreso il gol degli avversari. Noi non possiamo piangere sul latte versato. Dispiace perché meritavamo di vincere e di creare un clima diverso alla vigilia della sfida con il Bari. In questo momento qui dobbiamo cercare di riportare positività dentro l’ambiente per poi far bene pure sul campo successivamente. Ho alcuni calciatori che sono appena rientrati in gruppo fra cui: Biagianti, Saporetti, Lele Catania e altri. Loro sono tornati ad allenarsi con la squadra da lunedì e ancora non hanno trovato la condizione totale per essere in grado di dire che sono pronti al cento per cento. Essendo ancora in emergenza domani giocheremo nuovamente con Biagianti centrale di difesa che, nonostante la posizione ridisegnata in campo, si è comportato bene nell’ultimo match. Noi siamo consapevoli di non essere ancora pronti da “squadra” per affrontare il Bari, ma ovviamente dobbiamo cercare in ogni modo di far bene sfruttando anche il fattore casa. Stiamo cercando di guarire e forse per questa sfida hanno più pressione loro di noi. Concediamo qualcosa dal punto di vista difensivo, ora come ora, e ne siamo consapevoli, ma possiamo anche sfruttare alcuni vantaggi dal punto di vista della costruzione.
Il nostro punto debole attualmente è solo la testa. Ripeto, come ho già detto precedentemente alla sfida con il Bisceglie, se riusciamo a colmare questo aspetto possiamo giocarcela con chiunque.
Il Bari ha due attaccanti che possono metterci in difficoltà in tutti i novantacinque minuti del match e dobbiamo prestare attenzione ai loro affondi. Su Mbende, deve ancora approcciarsi del tutto al nostro campionato; è normale che non sia abituato al calcio italiano perché comunque è qui da poco. Ha la mentalità da campionato tedesco ed olandese, ma in lui vedo un giocatore importante che può crescere ancora molto.
Dall’Oglio è un ottimo giocatore che, come per magia, arrivato a Catania non si sta riuscendo ad esprimere come in altre piazze in cui è stato, così com’è successo a tanti altri calciatori che forse hanno sentito troppo la pressione della piazza, ma sono sicuro che con il giusto lavoro e la giusta mentalità può dare davvero molto a questo gruppo. La classifica non la guardo e non voglio che la vedano nemmeno i calciatori perché il primo posto è lontanissimo. Noi dobbiamo lavorare per scalarla e piazzarci nel migliore dei modi per i Play-off, perché sarebbe un’offesa all’intelligenza dei tifosi dire che il Catania attualmente possa puntare al primo posto. Non mi piace prendere nessuno in giro. Dobbiamo cercare di piazzarci il più in alto possibile per i Play-off e provare a fare quello che due anni fa è riuscito al Cosenza. Anche la Coppa Italia di Serie C quest’anno è un obiettivo perché consente di entrare ai Play-off con un ottimo piazzamento. Noi non trascureremo nessun obiettivo”.

Catania che, ricordiamo, domani scenderà in campo al Massimino alle 15:00 contro il Bari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *