Rugby, cancellata Italia-All Blacks. Azzurri fuori dal Mondiale senza giocare

L’organizzazione del Mondiale di Rugby tocca il fondo con l’annullamento del match tra Italia e Nuova Zelanda che si sarebbe dovuta giocare sabato ma che è stata annullata qualche ora fa a causa del maltempo che si prevede sui cieli del Giappone

skysports-rugby-sergio-parisse_4800523

L’organizzazione del Mondiale di Rugby tocca il fondo con l’annullamento del match tra Italia e Nuova Zelanda che si sarebbe dovuta giocare sabato ma che è stata annullata qualche ora fa a causa del maltempo che si prevede sui cieli del Giappone. Con questo esito deciso d’ufficio, gli Azzurri abbandoneranno la competizione a causa dei risultati precedenti senza potersi giocare la possibilità di accedere al prossimo turno contro gli All Blacks già qualificati. Queste le parole di rabbia di capitan Parisse dopo la decisione presa dall’organizzazione giapponese.

E’ inaccettabile. Se gli All Blacks avessero avuto bisogno di giocare per fare 5 punti, sono sicuro che si sarebbe trovata una soluzione. Invece a rimetterci è solo l’Italia. Ma gli organizzatori si sono detti: ‘Cosa importa degli azzurri? Tanto, avrebbero perso lo stesso’. Complimenti“Dimenticano che il rugby e lo sport vivono di rispetto, di passionenoi avevamo il diritto di giocare questa partita, a prescindere dal fatto che il risultato fosse scontato. Non si possono prendere delle decisioni del genere. Non è giusto. “A questo punto sul mio ritiro dalla Nazionale, non posso anticiparlo, non sarà un tifone che metterà fine alla mia storia in azzurro. Penso anche a Ghiraldini, ai sacrifici che ha fatto per essere presente qui in Giappone: sabato avrebbe giocato, e come lui Zanni. Però non voglio farne una questione personale. Nel rugby non parla mai il singolo, ma la squadra: abbiamo fatto sacrifici per 4 mesi per avere l’opportunità di affrontare i migliori del mondo, e adesso ci dicono che non sarà più possibile. Noi volevamo giocarcela sino in fondo, questa qualificazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *