Terre di Cinema: “Incontri con i grandi Autori della regia e della fotografia cinematografica”

Proseguono gli “Incontri con i grandi Autori della regia e della fotografia cinematografica” proposti al cinema Odeon da Terre Di Cinema. International Cinematographers Days

70326851_2345673779085294_5384863424008159232_n

Proseguono gli “Incontri con i grandi Autori della regia e della fotografia cinematografica” proposti al cinema Odeon da Terre Di Cinema. International Cinematographers Days. Dopo l’incontro con il regista inglese Julien Temple  e la proiezione del cult-movie “Absolute Beginners”, applauditissimo da studenti e pubblico, nuovo appuntamento mercoledi 18 settembre, ore 21,00, con la proiezione di “KAOS“, per la regia di Paolo e Vittorio Taviani, nella versione restaurata e integrale, con la presenza in sala del direttore della fotografia Giuseppe Lanci.

Docente di Fotografia Cinematografica presso il Centro Sperimentale di Cinematografia Scuola Nazionale di Cinema, Lanci è tra i più noti direttori della fotografia italiani, è stato stretto collaboratore di registi quali Bellocchio, Moretti, i fratelli Taviani, ed  è il direttore della fotografia che ha partecipato al più gran numero di adattamenti cinematografici delle opere di Pirandello. KAOS, protagonisti Franco Franchi e Ciccio Ingrassia (l’ultimo film insieme) è tratto da Quattro Novelle per un Anno di Luigi Pirandello, e si svolge in quattro episodi e un epilogo. Premio David di Donatello, il film ha segnato anche l’avvio della collaborazione di Lanci con i Taviani che insieme realizzeranno altri cinque film.

La proiezione di KAOS al  cinema Odeon sarà preceduta dalla presentazione del libro “La luce come emozione: conversazione con Giuseppe Lanci” che si terrà alla ore 18,00 presso la Libreria Vicolo Stretto con la partecipazione di Lanci, di Silvia Tarquini delle edizioni Artidigiland, di Vincenzo Condorelli direttore artistico TDC e del giornalista Marco Guarella. Lanci terrà inoltre una masterclass per gli studenti e studentesse del Cinecampus TDC a Palazzo Scammacca, sede delle attività TDC.

Gli Incontri con i Grandi Autori della Regia e della fotografia cinematografica si concluderanno giovedi 19 settembre con la partecipazione del direttore della fotografia Luciano Tovoli e del regista Steve Della Casa.
Maestro della fotografia cinematografica internazionale, presidente AIC e presidente onorario di TDC sin dalla prima edizione, Luciano Tovoli è un protagonista indiscusso del cinema italiano ed internazionale. Autore negli anni Settanta del rinnovamento dei canoni della fotografia cinematografica  che arrivano sino ad oggi, ha collaborato con registi del calibro di Antonioni, Olmi, Comencini, Tarkovskij, Argento, Moretti. L’intervento di  Tovoli che incontrerà studenti e pubblico di Catania al cinema Odeon alle ore 19,00  comprende anche la proiezione del corto “Penelopes” (di cui ha curato la fotografia), realizzato dal giovane regista Ludovico Cantisani alle prese con la crisi del maschile nelle società occidentali contemporanee, tramite crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso.

Segue alle 20,30 la proiezione del film documentario “Nessuno ci può giudicare” con la presenza in sala del regista Steve Della Casa. Critico cinematografico e regista, Steve Della Casa è stato direttore del Torino Film Festival, del festival di televisione Roma Fiction Fest ed ha collaborato con la Mostra Cinematografica di Venezia. Il documentario “Nessuno ci può giudicare”,  realizzato insieme a Chiara Ronchini e prodotto dall’Istituto Luce Cinecittà, racconta in musica  un pezzo di vita italiana degli anni 60′  (il passaggio dalla generazione della musica melodica alla generazione “beat”) grazie ai materiali d’archivio Luce ed alle testimonianze di alcuni dei più importanti protagonisti della scena musicale dell’epoca.
I cosiddetti ‘musicarelli”, i padri dei videoclip di oggi, esplodono col boom del 45 giri che dalla fine degli anni Cinquanta ha  soppiantato l’ingombrante 78 giri, guidando una battaglia per la musica leggera destinata solo ed esclusivamente ai giovani, nuova categoria commerciale che si  sta imponendo a tutti i livelli, sulla scia  della scena musicale americana. Tra gli intervistati, un bel pò di protagonisti della musica leggera italiana del tempo, da Caterina Caselli ad Albano e Romina a  Rita Pavone ( che con la Wertmuller tentò anche la strada di un vero e proprio musical all’italiana), a Ricki Gianco, Gianni Pettinati ( Bandiera Gialla), i Rokes, Mal dei Primites…

TDC CineMusicLab 2019 si concluderà alle ore 22,00 con  la proiezione dei videoclip realizzati in pellicola con artisti e band catanesi dai giovani filmaker vincitori della borsa di studio prevista dal progetto omonimo, sostenuto da MIbac e Siae nell’ambito del programma “Per chi Crea”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *