Serie C, il Catania supera dagli undici metri la Viterbese

Lodi serve la vittoria su rigore a Camplone e riporta il Catania al primo posto dopo lo scivolone casalingo da parte della Ternana

70420994_389869398607957_3817767129147506688_n

Torna a vincere il Catania di Andrea Camplone e lo fa di misura, dagli undici metri, contro la Viterbese Castrense al termine di una sfida combattuta e delineata a seconda delle fasi di gioco sia da una parte che dall’altra. Nel primo tempo i gialloblu riescono ad avere la meglio soprattutto nel corso delle prime battute di gara, grazie agli inserimenti abbastanza pericolosi negli ultimi sedici metri dell’attuale capocannoniere del Girone C di Serie C Tounkara (4 gol messi a segno fino ad ora). Le occasioni più invitanti in casa etnea si presentato al solito Matteo Di Piazza, il quale però, sembra non trovare feeling con la porta nella giornata odierna. L’occasione più grossa presentatasi al numero 9 etneo arriva a pochi minuti dal termine del primo tempo quando Di Piazza con un sinistro velenosissimo colpisce in pieno la traversa della Viterbese. Si subisce a tratti il gioco della compagine ospite, ma senza grosse preoccupazioni per la retroguardia rosso-azzurra. In difesa questo pomeriggio hanno giocato insieme per la prima volta dal calcio d’inizio Silvestri e Mbende (con quest’ultimo che si è ripetuto con un’ottima prestazione dopo quella messa in campo nel secondo tempo di Potenza).

Nella ripresa il match si mette subito in discesa per i ragazzi di Camplone. Il direttore di gara vede un fallo di mani (dubbio) nella’area della Viterbese e concede la massima punizione agli etnei. Lodi si presenta sul dischetto e con freddezza porta avanti i propri compagni di squadra. Partita che si abbassa rispetto ai ritmi frenetici della prima ora e che aspetta soltanto di far scoccare il novantesimo sul cronometro per servire al Catania la terza vittoria stagionale. Sui singoli, si impongono sui compagni le prestazioni di Dall’Oglio e Pinto, i quali hanno messo i compagni di squadra, spesso e volentieri, nelle condizioni di ripartire e creare superiorità numerica negli ultimi trenta metri. Un po’ nervoso Di Molfetta, ma anch’egli nel complessivo dei novanta minuti disputa una prestazione sufficiente al Massimino. Esordio, invece per il giovane Distefano supportato al proprio ingresso in campo dai più esperti Lodi e Silvestri.

Per concludere, nel post-partita mister Camplone ha comunicato alla stampa che la scelta di non convocare per la sfida di oggi Marchese e Bucolo sia stata una scelta della società per motivi disciplinari.

Catania che il prossimo week-end tornerà in campo, fuori casa, contro il Monopoli, squadra che quest’oggi ha vinto in trasferta sul tortuoso campo della Ternana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *