Calcio Catania, presentati Furlan e Nana Welbeck

L’amministratore delegato del Calcio Catania Pietro Lo Monaco stamane ha presentato i primi due arrivi di questa fase di calciomercato 

67417441_2376190432628291_3491227345522524160_n

Si è svolta proprio questa mattina, presso la sala conferenze di Torre del Grifo Village, la presentazione dei primi due rosso-azzurri ufficializzati nel corso di questa sessione estiva di calciomercato: Jacopo Furlan, portiere giunto sotto le pendici dell’Etna dal Catanzaro e, Nana Welbeck, centrocampista italo-ghanese che dopo anni di esperienza all’estero ha deciso di tornare in Italia e vestire la casacca catanese.

In conferenza stampa i due nuovi arrivati sono stati accompagnati dall’Amministratore Delegato del Calcio Catania Pietro Lo Monaco che ha rilasciato, anch’egli, alcune dichiarazioni in merito alla campagna acquisti, sugli abbonamenti e sui primi impegni di questa stagione.

Queste, in sintesi, le dichiarazioni dei protagonisti.

Furlan: “Sono felice di essere qua a Catania. Una piazza importantissima che non ha bisogno di presentazioni nemmeno per i calciatori. Spero che questa esperienza risulti propositiva per la mia carriera e mi auguro di fare bene con questa casacca. Possiamo dire che già l’anno scorso sono stato vicinissimo ad indossare questa maglia, ma per alcune circostanze sono atterrato a Catania con un anno di ritardo. Stiamo già lavorando in maniera intensa con tutto il gruppo e rispetto alle mie passate esperienze anche noi portieri ci alleniamo abbastanza con palla al piede. Ho spesso cambiato squadre nel corso di questi ultimi anni, ma principalmente per motivi miei. Adesso sono qua, voglio rispettare il contratto e spero di raggiungere l’obiettivo prefissato con la maglia del Catania. L’esordio ad Avellino sarà tosto, ma noi così come in casa, abbiamo l’obbligo di provare a vincere ogni partita”. 

67376043_344411713127754_4755268802357231616_n

Nana Welbeck: “Dopo le mie esperienze con le maglie di Brescia ed Atalanta torno in Italia con moltissima voglia di fare bene e con lo spirito giusto per rimettermi in gioco in un campionato importante come questo. Sono al cento per cento a disposizione del mister ed a centrocampo posso ricoprire tranquillamente ogni ruolo. La maglia da titolare me la voglio conquistare e devo ancora capire se sarà più semplice o complicato scendere sempre in campo dal primo minuto. Dalle mie esperienze scandinave e dell’est Europa, mi porto davvero un bel bagaglio con me. In Danimarca, in particolare modo, ho imparato ad essere più cattivo sul campo, soprattutto nei contrasti e nell’utilizzo della corsa palla al piede e, tutto questo lo voglio mettere in atto anche in una piazza importante come quella di Catania”. 

Lo Monaco: “Dopo aver fatto parlare i ragazzi ci tengo anch’io a dire quattro parole in merito al mercato, alla campagna abbonamenti e ad i prossimi impegni che ci attendono. Parto dal mercato e vi comunico, al contrario di ciò che è uscito sui giornali in questi ultimi giorni, che Monaco (calciatore di proprietà del Perugia) non è mai stato qua a Torre del Grifo. Vero che lo abbiamo trattato, proponendo anche secondo i nostri standard attuali un’offerta abbastanza consona per il ragazzo. Ho anche parlato con il presidente del Perugia che è stato, anzi, abbastanza d’accordo nel fare l’interesse del ragazzo; ma alla fine non siamo giunto a nessun accordo e sicuramente lui avrà optato per qualche offerta più allettante giunta dalla Serie B. Stiamo cercando di ultimare la rosa, invece, e come sapete il nostro obiettivo è quello di avere almeno due calciatori per ruolo come ogni stagione. Sulla campagna abbonamenti vi comunico che stiamo mantenendo gli stessi numeri della scorsa annata e, dopo sedici giorni abbiamo già superato quota duemila abbonamenti sottoscritti. Vi dico pure, sui primi impegni precampionato, che domani affronteremo a porte aperte sul campo 2 di Torre del Grifo il Marina di Ragusa. Successivamente, come sapete già, domenica in casa ci attende il Fanfulla nel primo turno di Coppa Italia e, vi ricordo che per regolamento della FIGC non potrà giocare nessuno dei nuovi arrivati in questa prima gara di Coppa. Una novità arriva per giorno 9 agosto, dove il Catania ospiterà in amichevole al Massimino il Cagliari, così da poter assaporare per una sera una sfida da Serie A. In più sono orgoglioso di comunicare anche in conferenza stampa che finalmente siamo riusciti a riportare una Nazionale a Catania dopo molti anni. Infatti il 6 settembre l’U21 disputerà un’amichevole con la Moldavia e successivamente giocherà anche la prima gara di qualificazione per il prossimo europeo contro l’Armenia sempre sul nostro campo etneo”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *