XIX Festival dei due Mari a Villa Pisani

Si è svolto con successo e lunghi applausi il primo week-end di spettacoli della nuova stagione del XIX Festival dei due Mari-Grande Evento Turistico della Regione- dedicati alla Luna.

Festival_Villa Pisani
Sabato 20 luglio e domenica 21 luglio nella suggestiva cornice di Villa Pisani, si è svolto il primo week-end di spettacoli del Festival dei due Mari, giunto alla sua diciannovesima edizione, sotto la direzione artistica di Filippo Amoroso, che per inaugurare la Manifestazione ha scelto il giovane talentuoso pattese SIMONE CORSO con “Lo scoglio del Mannaro” e i bravissimi SILVIA AJELLI e ROSARIO TEDESCO con “La notte della Luna” in collaborazione con Orestiadi di Gibellina.
Particolare attenzione è stata rivolta alle nuove drammaturgie contemporanee
della scena teatrale italiana, soprattutto del territorio messinese, Tino Caspanello, Rosario Palazzolo, Simone Corso, Auretta Sterrantino, sono alcuni dei protagonisti di questa edizione che ha come cornice la storica Biblioteca comunale di Villa Pisani a Patti marina (vd. programma allegato).
Una stagione, dunque, ricca di grande qualità artistica e culturale, con la partecipazione di importanti realtà come il Teatro Biondo di Palermo, il Teatro Stabile di Catania, Fondazioni Orestiadi di Gibellina, Latitudini Rete, e le consuete Rappresentazioni Classiche al Teatro Antico di Tindari, a partire dal 6 agosto con “Ecuba”.
Gli appuntamenti del XIX Festival dei Due Mari continuano mercoledì 24 luglio alle ore 21.00 a Villa Pisani con PROMETEO/tragicommedia, in Prima nazionale per XIX Festival dei Due Mari, da Eschilo, di Valentina Ferrante, Regia Ferrante/De Grandi, Musiche di Luca Mauceri Costumi di Nunzia Capano con Adriano Aiello, Micaela De Grandi, Valentina Ferrante, Federico Fiorenza. “Tragicommedia. Sì … Perché dobbiamo ridere dei nostri idoli e dei nostri carnefici che ad una mente illuminata appaiono come abili cabarettisti e al tempo stesso commedianti da quattro soldi. Il progresso fa passi “titanici” ma l’uomo è sempre il più turpe degli abitanti di questo pianeta, con le sue smanie avide di grandezza, di profitto ed effimera bellezza, anche a scapito della vita stessa.
Resta lo sgomento per le vite spezzate nei viaggi della speranza, per le vite consumate tra vicende disumane e porti chiusi. Per ciò che è diverso ed appare nemico, per ciò che è considerato inferiore e può essere violentato e vessato senza remore.”
(Valentina Ferrante)
La manifestazione è ideata e curata dal Teatro dei due Mari, patrocinata dal MIBACT, dalla Regione Siciliana e dal Comune di Patti (ME).
È possibile acquistare il biglietto sul circuito online Tickettando o presso le agenzie autorizzate (a Patti, “Cangemi Viaggi” e “Giardina Viaggi”). Oppure recarsi, la sera dell’evento, al botteghino del Teatro Greco di Tindari o di Villa Pisani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *