Calcio Catania, Sottil esonerato dopo una stagione molto altalenante

Con l’esonero del tecnico piemontese si attende solo l’ufficialità dell’arrivo di Andrea Camplone sulla panchina rosso-azzurra 

45194074_1927789733924039_377388159140364288_o

Si attendeva soltanto la conferma che è, infatti, arrivata proprio qualche ora fa. Andrea Sottil non è più l’allenatore del Catania dopo questa stagione abbastanza turbolenta terminata con l’eliminazione in semifinale Play-Off da parte degli etnei.

Lo scorso agosto sembrava una favola. Il Catania tredici mesi fa festeggiava la promozione d’ufficio in cadetteria con tanto di entusiasmo a Torre del Grifo Village e amichevole al Massimino per il ritorno nella seconda serie italiana e…invece, tutto è stato solo un bel miraggio. La Lega di B coordinata dal Presidente Balata e con l’appoggio dell’ex commissario della FIGC Fabbricini ha deciso di far disputare la stagione 2018/2019 con sole 19 squadre e senza ripescare nessuno dalla C e nessuno di coloro che avevano appena perso mediante i Play-Out la seconda serie.

Per il Catania di Sottil inizia una lunga e lenta agonia. Soprattutto dopo aver ormai acquisito la consapevolezza di dover disputare ancora una volta quella Serie C che per gli etnei sembra esser diventato un vero e proprio limbo dopo la turbolenta estate del 2015.

Prima partita giocata alla quarta giornata in casa del Rende, dove i rosso-azzurri si riuscirono ad imporre di misura per 2-1 con l’intento di ridare morale ad una piazza che ha sofferto nel peggiore dei modi questo mancato approdo alla B dopo una dura e prolungata battaglia legale (persa).  3-0 alla Vibonese che fa sognare alla quinta giornata e punto in trasferta sul tortuoso campo di Caserta alla sesta. Fino ad ottobre tutto nella normalità. Il campionato del Catania sembra rispettare le attese nonostante l’assenza di bel gioco visto di settimana in settimana da parte della squadra del tecnico piemontese. I problemi, però, cominciano ad arrivare ad inizio novembre, quando i rosso-azzurri vengono letteralmente annientati a Potenza per 3-1. Da quel momento sembra che gli etnei siano completamente sprofondati in un tunnel di insicurezza infinita. Ne è prova la pessima prestazione di otto giorni dopo contro il Catanzaro (0-2 al Massimino per i giallo-rossi). La stagione del Catania sarà ricca di incertezze e risultati altalenanti, ma soprattutto, di un’assenza di identità di gioco che non fa bene all’ambiente etneo e tanto meno alla piazza. La sfida di metà stagione persa con la Viterbese, nel Lazio, sarà decisiva ai fini di un primo allontanamento da parte della società di Via Magenta nei confronti di Sottil.

Sulla panchina rosso-azzurra, in sostituzione dell’ex difensore, giunge Novellino, il quale sembra aver trovato la quadratura del cerchio dopo la bella vittoria in trasferta a Catanzaro e lo scontro diretto casalingo vinto con la Juve Stabia. Ma anche per lui i giorni sulla panchina sono contati e, dopo il pareggio interno nell’ultima giornata contro il Rieti ed il quarto posto in classifica, arriva l’esonero per l’ex Torino e Sampdoria.

Per i Play-Off, infatti, il Catania decide di richiamare Sottil per cercare l’agguanto alla Serie B. L’approccio alla fase finale sembra essere davvero dei migliori, soprattutto dopo la bella (e forse unica in quest’annata) vittoria convincente da parte della squadra contro la Reggina per 4-1 e il doppio pareggio di forza con il Potenza. I sogni, però, si infrangono in semifinale dove il Trapani ha la meglio e si aggiudica la finale contro il Piacenza.

Una stagione da dimenticare per il tifo etneo che da anni soffre questa categoria e vorrebbe rivedere i propri colori almeno in seconda serie. Non della stessa veduta, però, la società.

Adesso si attende solo l’ufficialità per vedere Andrea Camplone sulla panchina del Calcio Catania. Allenatore di esperienza nella categoria, il quale ha pure vinto il campionato nella stagione 2013/2014 con il Perugia, riportando i grifoni dopo qualche anno nell’ultima serie professionistica in quel tanto cercato campionato cadetto.

Seguiranno aggiornamenti in merito all’ufficialità dell’allenatore ed in chiave mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *