Nasce Ethno Sicily, il campus di Alkantara Fest

Ethno Sicily porterà sull’Etna  30 giovani musicisti provenienti da tutto il mondo che avranno la possibilità di confrontarsi con altri coetanei appassionati di musica  e diventare parte integrante di un festival internazionale

Ethno Sicily 2

C’è tempo fino al 30 giugno per candidarsi al campus per giovani musicisti delle musiche popolari chiamati a Pisano (frazione di Zafferana Etnea) dalla XV edizione di Alkantara Fest, la rassegna internazionale di musica folk e world organizzata da Darshan e diretta da Mario Gulisano. I 30 selezionati saranno impegnati in prove per creazioni musicali (tra cui il laboratorio di musica folk), lezioni informali di improvvisazione, jam session con artisti del festival, ma anche escursioni e visite del territorio.

Viaggiare al seguito della musica per imparare nuove lingue, conoscere nuovi luoghi e culture diverse, socializzare con i coetanei e migliorare anche le proprie conoscenze musicali, condividendole e divertendosi. È questo il sogno di tanti giovani appassionati di musica che quest’anno troveranno in Sicilia, proprio ai piedi dell’Etna, un’opportunità che fino ad oggi hanno sperimentato solo nel resto d’Europa e del mondo.

La XV edizione dell’Alkantara Fest, il festival internazionale di folk e world music organizzato dall’Associazione Culturale Darshan, in programma dal 13 luglio al 4 agosto, muove un passo verso l’Europa organizzando in Sicilia un evento culturale presente da anni in molti paesi europei – come la Francia, il Portogallo, la Germania, il Belgio, la Finlandia, la Danimarca e l’Inghilterra, solo per citarne alcuni – e del mondo (India, Nuova Zelanda, Algeria, Brasile e Cambogia): così nasce il primo Ethno Sicily, un campus di musica folk riservato a giovani musicisti non professionisti.
Inserendosi nel circuito internazionale di Ethno World, l’Alkantara Fest offre pertanto l’opportunità a 30 giovani musicisti (di età compresa tra 18 e 30 anni, domande di ammissione entro il 30 giugno) di vivere una settimana – dal 29 luglio al 4 agosto – nel campus che sarà allestito a Pisano (frazione di Zafferana Etnea) dove i partecipanti provenienti da ogni parte del mondo avranno la possibilità di confrontarsi con altri coetanei appassionati di musica, partecipare a session didattiche informali e diventare parte integrante di un festival internazionale che cresce ogni anno sempre di più.

Ethno Sicily 1
Nei giorni di permanenza all’Ethno Sicily i 30 partecipanti saranno impegnati in varie attività che includono le prove per creazioni musicali (tra cui il laboratorio di musica folk standard), improvvisazioni collettive, jam session con artisti coinvolti nel festival, ma anche escursioni e visite del territorio: dal mare dei Ciclopi alle escursioni ai crateri minori. L’Ethno Sicily, fortemente voluto dal direttore artistico Mario Gulisano, si collega a quel programma di rinascita europea che è nato nel 1946 a Bruxelles con l’obiettivo di diffondere tutti i generi musicali tra i giovani, senza distinzioni di cultura, razza, lingua. In Italia il circuito

Ethno è collegato alla Fondazione Gioventù Musicale d’Italia di Milano (sezione italiana dell’organizzazione internazionale Federation Internationale des Jeunesses Musicales) dedita principalmente alla musica classica, ed è mancato, fino ad oggi, un vero segmento dedicato agli appassionati di musica folk.

L’Ethno Sicily di Alkantara Fest nasce pertanto per colmare questo vuoto, con lo spirito, in linea con gli obiettivi del progetto internazionale, di unire giovani di diverse provenienze geografiche in un luogo stimolante e ricco di energia creativa come l’Etna, in cui vivere un’esperienza unica fatta di musica, didattica, esplorazione di un nuovo territorio e interscambio di strumenti e repertorio tradizionali, in un contesto naturale di rara bellezza, popolato da musicisti di svariata provenienza culturale e artistica: i protagonisti della XV edizione di Alkantara Fest.

Ethno Sicily è un progetto musicale, interculturale e internazionale, che riunirà giovani musicisti non professionisti in Sicilia, in un progetto di condivisione della musica tradizionale e del loro background culturale. Basato su metodi non formali e insegnamento da pari a pari, ogni partecipante sarà chiamato ad insegnare agli altri partecipanti i brani, le canzoni e le tecniche musicali della propria tradizione, e avrà l’opportunità di imparare altrettanto, ma attingendo alle conoscenze dei giovani di altre culture.
Il risultato finale sarà un’orchestra multiculturale che, in un’esibizione finale inclusa nel programma di Alkantara Fest, suonerà pezzi di tutto il mondo provenienti dalle influenze di ogni singolo partecipante. In più, grazie a un accordo stipulato con la direzione europea di Ethno World, gli organizzatori di Ethno Sicily selezioneranno 4 musicisti italiani, tra i partecipanti all’evento siciliano, ai quali sarà offerta l’opportunità di partecipare ad alcuni degli altri eventi della rete internazionale Ethno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *