GRAN TORINO: l’attesa è finita! Fuori il loro “Secondo tempo”

Un lavoro lungamente desiderato, forgiato con il fuoco della passione e presentato a piccoli e delicati passi

GranTorinoSecondoTempoCOVERweb(aRtLoVeRs)

Un lavoro lungamente desiderato, forgiato con il fuoco della passione e presentato a piccoli e delicati passi. Questo è “Secondo Tempo”, il secondo album dei bolognesi Gran Torino, che si stava facendo attendere sin da luglio scorso, quando i due rocker hanno dato alla luce il primo singolo, “Che fine vuoi?”. Quel primo estratto, energico ma anche introspettivo, confermava il sound che aveva contraddistinto il duo con il primo lavoro, “Albero e Terra”, ma lo rinfrescava con un moderno utilizzo dei suoni elettronici. A dicembre è stato poi pubblicato il secondo singolo, “Abbracciami”, in cui la potenza del rock si addolciva riflettendo sull’importanza dei piccoli gesti.

Oggi i due rocker pubblicano il terzo singolo, “Secondo Tempo”, da cui il disco stesso prende il nome perché rappresenta una dedica che Daniele Berni e Marco Paradisi fanno a loro stessi, al loro essere qui, non per dovere ma perché di nuovo hanno sentito di avere grandi emozioni da sublimare e comunicare attraverso le loro canzoni.

Gran Torino presentano così questo nuovo lavoro: “Sono stati anni pieni di emozioni, di buio e luce, ma non abbiamo mai perso la voglia di andare avanti, di metterci in gioco, in musica… “Secondo Tempo” parla di questo. In questo disco abbiamo dato il massimo, senza limitarci, senza forzature di forma o genere, passando dall’amore alla rabbia, a volte veloci, a volte lenti, un po’ più elettronici, sempre rock”.

Nel videoclip che accompagna il nuovo singolo, la band conferma la collaborazione con i videomaker dello Street Style Studio, che sin dal primo singolo di questo nuovo lavoro hanno introdotto la fusione tra linguaggi e metalinguaggi artistici diversi, associando la danza e il linguaggio del corpo con la dinamicità delle immagini e la corposità sensuale del solido rock dei Gran Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *