XXXI edizione del Premio Nazionale Itinerante ad Honorem “Smitizzare in allegria”

Non solo artisti in serata d’onore che  venerdì 31 maggio sarà ospitata  per il secondo anno consecutivo nella splendida location del Casale Papandrea a Fiumefreddo di Sicilia

locandina premio 2019 con france

Ai nastri di partenza la  XXXI prestigiosa edizione del Premio Nazionale Itinerante  ad Honorem “Smitizzare in allegria”- Non solo artisti in serata d’onore che  venerdì 31 maggio  alle ore 20,30,  condotta dal suo direttore artistico  Francesco Mazzullo (attore e regista e art director  del Teatro dell’Accademia di Catania) e dalla giornalista Maria Vitale e sarà ospitata  per il secondo anno consecutivo nella splendida location del Casale Papandrea a Fiumefreddo di Sicilia CT) grazie all’accoglienza da parte del sindaco Sebastiano Nucifora e dell’assessore Maria Azzia. Anche quest’anno la giuria tecnica  presieduta dal  regista Gaspare Aglieco dopo un’accurata selezione ha stabilito la rosa dei  vincitori  che cresce di anno in anno. Non a caso questo Premio fiore all’occhiello di AIOS Produzioni è tra i più importanti del panorama nazionale e internazionale e gode del patrocinio del Ministero per i beni e attività culturali, dell’Assessorato al Turismo, Beni Culturali, Ambientali e Pubblica Istruzione della Regione Siciliana, della “Città metropolitana” (già Provincia Regionale di Catania), del Comune di Catania e del Comune di Fiumefreddo di Sicilia (assessorato alle attività ed eventi culturali). Il premio è nato in Abruzzo 31 anni fa da un’idea di Francesco Mazzullo e ha percorso buona parte della penisola. Da circa tre anni è sbarcato in Sicilia regione ricca di talenti e di persone che ma soprattutto di persone laboriose che  si sono fatti strada per la loro semplicità, autenticità e professionalità, contribuendo alla conoscenza e allo sviluppo del proprio territorio di appartenenza e dell’ambito in cui lavorano << Questo Premio-  sottolinea Francesco Mazzullo –  che anche quest’anno avrà come madrina la nota coreografa e ballerina di Monaco di Baviera Birgit Preisinger Mensah, gratifica coloro che  senza risparmio di forze e con determinazione mostrano un ‘immagine vera e significativa di bellezza, legalità, professionalità, impegno nel sociale, nel teatro, nel cinema, nell’editoria, nell’arte, nella letteratura, nella cultura, nel giornalismo, nella medicina, nel turismo, nell’imprenditoria… insomma in vari campi.>> L’appuntamento è per venerdì 31 maggio al Casale Papandrea, una serata da non perdere ricca di ospiti,interventi musicali e importanti personalità a sorpresa per un Premio che dedicherà alcuni momenti significativi al terremoto del 26 dicembre Santo Stefano che ha messo in ginocchio diversi centri etnei. La giuria ha deciso di conferire il Premio Miglior Impegno Istituzionale al sindaco di Zafferana Etnea Dott. Alfio Vincenzo Russo per il suo contributo di concerto con le massime autorità regionali e nazionali  nell’alleviare al massimo i disagi, ridare certezze e dignità alle comunità di Fleri, Pisano, Poggiofelice e Sarro colpite dal sisma, gestendo l’emergenza e la post emergenza e gettando le basi per la ricostruzione che è adesso la nuova pagina che dovrà aprirsi. La gente attende che il decreto per la ricostruzione si tramuti in legge e venga avviata al più presto per poter ritornare nelle proprie abitazioni del tutto ripristinate o ricostruite. Il Premio “Miglior Difensore dei Diritti Umani “al Dott. Salvatore Scalia per il ruolo importante di cerniera tra le persone terremotate e le istituzioni, ma anche per la sua prestigiosa carriera di garante della giustizia e della trasparenza; alla signora Carmela Francica Nava di Bondifè “Premio Miglior Imprenditrice Vitivinicola che rappresenta il coraggio di tutti gli operatori commerciali che non si sono persi d’animo, ma hanno trovato la forza e la determinazione di rialzarsi dopo il terribile sisma, riaprendo le proprie attività. La signora Francica Nava nonostante i danni subiti alla sua azienda vitivinicola imbottiglierà a fine mese il vino che ha voluto chiamare con l’etichetta di vino di “Santo Stefano” per non dimenticare e naturalmente il brindisi più sentito e importante sarà quello “alla ricostruzione!!!!. Premio Miglior Giornalista Professionista va al Dott. Antonello Piraneo direttore responsabile del quotidiano “La Sicilia”, perché riempie da anni con zelo, passione e professionalità le sue pagine e ha avuto il coraggio di prendere il comando di una testata che ha fatto la storia dell’editoria al fine di proseguire una tradizione di credibilità e legalità. Il Premio Miglior Medico Cardiologo dell’anno è stato assegnato al Dott. Calogero Ciancio anche per il suo impegno nel sociale all’interno della comunità di Fiumefreddo di Sicilia. Il Premio Miglior Avvocato è stato conferito all’Avv. Giuseppe Rapisarda del Foro di Catania che ha aderito al progetto “Avvocato di strada onlus” costituendo a Catania uno sportello di tutela legale di cui è coordinatore e responsabile che ha lo scopo fondamentale di tutelare i diritti delle persone senza dimora con gravi problemi di marginalità sociale e storie personali connotate da degrado e solitudine. Il Premio Miglior Management dello Spettacolo  Giuseppe Caggegi della Freestyle Diva Management, un artista poliedrico che ha scoperto tanti talenti in campo musicale. Premio migliori Autori ed Ideatori va a due personaggi noti del panorama televisivo nazionale: Ivano Trau e Catiuscia Siddi, per aver ideato uno dei talent più importanti d’Italia, Fuoriclasse Talent” che da anni lavora su tutto il territorio nazionale per dare la possibilità a giovani talenti di farsi conoscere. ll Premio Miglior Compositore-Arrangiatore di Musica per Film è stato assegnato al M° Salvino Strano capace di trasmettere forti emozioni. Il Premio Miglior Fotogafo e Direttore della Fotografia all’artista romagnolo Luca Fabbri per la sua sensibilità e il suo modo di comunicare attraverso le immagini e la luce che creano altrettante emozioni. Il Premio Miglior Performer viene assegnato a  Samantha Polizzi un’artista impegnata in campo internazionale che ha vinto numerosi premi. Ha lavorato con Raimondo Todaro e Francesca Tocca. Il Premio alla Carriera Giornalistica va al Dott. Guglielmo Troina ,viceredattore e responsabile della redazione di Catania della TGR  di rai 3, nonchè rinomato cronista di razza per la sua riconosciuta professionalità e la sua quasi quarantennale e prestigiosa carriera giornalistica. l Premio Miglior Interprete Folk Siciliano è stato assegnato a Vera Fuselli per la sua voce e la capacità di allietare il pubblico calcando numerosi palcoscenici importanti. Il Premio Miglior Giornalista Pubblicista TV al giornalista Lucio di Mauro per l’amore dimostrato per questa professione e la continua ricerca delle novità, assicurando ai cittadini il diritto di ricevere un’informazione corretta. Premio Miglior Cantante va a Fabio Abate in arte “Abate” cantautore catanese e cantattore che esterna il suo animo attraverso i testi con una spontanea e innata naturalezza che si fonda con la musica. Premio Miglior Artista per Originalità va al pittoscultore e maestro Corrado Iozia per i suoi bassorilievi in cui fonde l’amore per la pittura a olio e la scultura e che ci fa sognare rivestendo le forme di colore e innalzandole verso la luce. Premio Miglior Attore va a Iacopo Cavallaro, un giovane e promettente attore in campo cinematografico, teatrale e televisivo che ha girato molti film e fiction diretto da registi famosi. Lui stesso sceneggiatore e regista ha realizzato alcuni corti che sono stati premiati. Premio migliore attività sociale a Don Mario Torracca sacerdote responsabile dell’Ufficio pastorale della salute che ha realizzato un poliambulatorio che occupa un intero piano dell’ex ospedale Santa Marta di Catania e che rivolge il suo servizio ai poveri, ai senza tetto, agli immigrati. Premio Miglior Coreografo va a Marzia Di Maria artista talentuosa dell’agrigentino che ha studiato tutte le discipline coreutiche della danza, ballerina e coreografa di spicco e che ha lavorato in diversi talent show televisivi. Premio Miglior Personaggio dell’Anno a Chiara Anicito  per aver interpretato il personaggio di “Cammela”, una mamma impegnata che comunica tramite whatsApp con le mamme dei compagni di scuola del figlio Santino. Premio Miglior Giornalista Professionista al Dott. Redo Ruiz nato a Siracusaredattore al Giornale di Sicilia, porta avanti con zelo l’attività professionale iniziata 42 anni fa con la consapevolezza che il giornalista svolge una funzione pregnante nella società. Premio Miglior Giornalista e Scrittore al Dott. Mario Di Caro, giornalista della pagina culturale di Repubblica, ma anche scrittore sensibile e talentuoso, amatissimo dai Siciliani. Premio miglior management dei servizi turistici e ospitalità al Dott. Simone Tumino esperto di marketing territoriale, turistico e internazionale, consapevole che il territorio deve essere valorizzato, perché è luogo ricco di storia, cultura, tradizione enogastronomica e tipicità locali espressione del territorio di appartenenza. Premio miglior ristorante va “Al braciere” dei Fratelli Leonardi, perché riporta i sapori antichi della cucina tradizionale siciliana e questo è per l’intero staff una vera e propria “missione patriottica”. Premio Migliore Attività di Panificazione e Affini va al Panificio “Panciccio” del maestro fornaio Enzo Calà che ha scelto di utilizzare farine integrali derivate da grani antichi e pregiati e produrre prodotti che proteggano la salute del consumatore specie in caso di intolleranze e allergie. Premio Speciale alla Memoria a Paolo Spina, ragazzo buono e altruista dalle straordinarie doti umane, morto tragicamente a soli 34 anni a seguito di un incidente stradale. Nel corso della serata non mancheranno ospiti a sorpresa, tra questi anche il cantautore Mark.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *