La sacra esposizione “Belpasso mariana” continua a riscuotere interesse

“Belpasso Mariana”.  In esposizione anche lo stendardo del Circolo Maria SS. della Guardia del quartiere Borrello. Posticipata la chiusa della mostra al 3 giugno con un calendario ricco di eventi

Inaugurata-esposizione-belpasso-Mariana

La sacra esposizione catechetica “Belpasso mariana” continua a riscuotere interesse, tanto che la data di chiusura è stata posticipata dal 31 maggio al prossimo 3 giugno. La mostra con le immagini simbolo della devozione mariana di tutti i quartieri belpassesi, uniti sotto il nome della Vergine Maria, si arricchisce con la preziosa presenza dello stendardo del Circolo Maria SS. della Guardia del quartiere Borrello. In assenza dello storico simulacro della Madonna della Guardia venerato e custodito nella Chiesa di Borrello, la cui traslazione sarebbe stata complicata, lo stendardo diventa simbolo di unione di una comunità , quella di Belpasso nata dalle travagliate vicende delle due città precedenti, Malpasso e Fenicia Moncada, contesto in cui aveva un ruolo di non poca importanza il quartiere Guardia di Borrello. La mostra, visitata già del vicario generale dell’Arcidiocesi di Catania, Mons. Salvatore Genchi, riceverà  il prossimo mercoledì 29,  l’omaggio floreale delle scolaresche del territorio.  Particolarmente interessante, lo scorso sabato la conferenza sul tema “Mater Dei, la Madonna Nell’arte”, curata dalla dottoressa Rita Di Trio, storico dell’arte.

Si attendono in settimana pellegrinaggi da altre località siciliane, calabre e campane, e la visita di S.E. Mons. Salvatore Gristina Arcivescovo di Catania. Attesa la giornata di giovedì 30 quando nel primo pomeriggio il simulacro della Madonna della Sciara Pellegrina, sarà riaccompagnato in processione a Mompileri in occasione del grande pellegrinaggio diocesano al primo santuario della diocesi etnea. Venerdì 31 maggio in Chiesa Madre saranno celebrate le S. Messe come nei giorni festivi. A sera dopo la celebrazione delle ore 19.30, presieduta  dal parroco della parrocchia Maria S. della Guardia di Borrello, padre Angelo Lello, si svolgerà la solenne e tradizionale processione votiva con il simulacro dell’Immacolata, a cui è dedicata la Chiesa Mare. Si farà così memoria dello scampato pericolo dell’eruzione del 1886. In quell’anno il fronte lavico in territorio di Belpasso si arrestò in contrada Segreta dove arrivò la processione dei belpassesi che portarono proprio il simulacro della Vergine Immacolata. Tale episodio viene ricordato anche in un dipinto di Domenico Agosta conservato in chiesa Madre nella navata del Sacro Cuore di Gesù. Domenica 2 giugno, invece, dopo la celebrazione eucaristica delle ore 19, la Schola Cantorum, “Maria SS. Immacolata”, diretta dal maestro Piero Leotta offrirà un piccolo concerto mariano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *