Consensi al Museo Emilio Greco di Catania per la Mostra d’arte contemporanea “Connotazioni stilistiche”

Promossa dall’Accademia Federiciana e curata dal noto critico d’arte da Fortunato Orazio Signorello, ha proposto le opere di 46 artisti.

Un'opera di Francesco Lotti, Protetta dagli occhiali, tecnica mista, cm 25x30, 2007 (1)

 Al Museo Emilio Greco di Catania la Mostra d’arte contemporanea “Connotazioni stilistiche”, che è stata promossa dall’Accademia Federiciana come primo evento del “Festival siciliano della Cultura” e curata dal noto critico d’arte Fortunato Orazio Signorello, ha riscosso unanimi consensi di pubblico e di critica. Grazie a un progetto di grande respiro ideato dal curatore, l’esposizione –  che è stata inaugurata dalla giornalista Rosy Mundo – ha visto una notevole affluenza di pubblico (tra i visitatori anche turisti olandesi, cinesi, giapponesi, spagnoli, tedeschi e francesi) e un profondo interesse soprattutto per la ricercatezza e la competenza di chi l’ha curata; rivelando il suo interesse a mettere a confronto – attuando un proficuo e interessante confronto tra artisti noti, meno noti ed emergenti – diverse forme di espressione artistica come la pittura, la pitto-scultura, la grafica, la fotografia e l’arte digitale.

Le artiste Nelly D'urso e Giovanna Isaia con, al centro, il critico d'arte Signorello e la giornalista Rosy Mundo (1)

Fortunato Orazio Signorello, che continua a essere attento alle sperimentazioni e alle possibilità espressive del linguaggio artistico contemporaneo, ha ideato la mostra con lo scopo precipuo di evidenziare la diversità di esecuzione tradizionale o innovativa nei principali mezzi espressivi utilizzati da ciascun artista e ha proposto, grazie alle opere scelte ed esposte, uno spaccato della ricerca espressiva contemporanea in Italia. 

Patrocinata dalla casa editrice Kritios Edizioni, la mostra ha proposto opere di medio e grande formato – riguardanti il realismo, l’espressionismo, la pop art, l’iperrealismo, l’astrattismo, il surrealismo e l’informale – di 46 artisti contemporanei: Salvatrice Alberghina, Innoccenza Alessi, Marlena Justyna Banbura, Angela Beltrami Palmieri, Marisa Cacciola, Paolo Calafiore, Serena Capizzello, Roberto Caristia, Eleonora Catania, Katya Cavaliere, Alberto Correnti, Rosaria Dattero (Roda), Anna Di Mauro, Nelly D’Urso, Giuseppe Ferrato, Adriana Garozzo, Angela Giglio, Nicolò Grasso, Domenico Guzzetta, Pinella Insabella, Giovanna Isaia, Anna Maria La Torre, Francesco Lotti, Eliana Manitta, Giuseppina Martinez, Salvatore Milazzo, Ciro Mozzillo, Salvatore Musumeci, Amelia Nicolosi Ferro, Letizia Pace, Stefania Pascolini, Gaetano Puleo, Gabriella Puliatti, Vittorio Ribaudo, Elio Ruffo, Graziella Russo, Connie Sciacca, Antonella Serratore, Daniela Serratore, Fortunato Orazio Signorello (è anche un apprezzato pittore figurativo), Giuseppe Spinoso (Jos), Rosa Maria Taffaro, Emma Traina Ghirardini, Pietro Alessandro Trovato, Luisa Turinese e da  Angela Maria Viscuso.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *