Interessante incontro del capitolo De Molay di Catania sui problemi dell’adolescenza

Ai ragazzi e giovani partecipanti attenti al sociale è stato illustrato il tema, importante per meglio rapportarsi verso il prossimo e la società contemporanea

FullSizeRender-14-04-19-19-21-1

Domenica 14 aprile, nella sede di via Maddem in Catania, si è svolto un incontro aperto al pubblico organizzato dal Capitolo DeMolay Katane 62029 dal titolo : “Adolescenza: cambiamenti psicofisici -lezione di educazione sessuale” a cura della dottoressa Anna Palmisano medico chirurgo , specialista in Ostetricia e Ginecologia. L’incontro fa parte di una serie di iniziative organizzate dai ragazzi del capitolo DeMolay di Catania sempre sensibili su tematiche riguardanti la prevenzione e molto impegnati nel sociale.

L’associazione del DeMolay nasce a Kansas City, USA nel 1919 dalla nobile intuizione di Frank S.Land. L’originario gruppo dei fondatori sarebbe divenuto, con tumultuoso rapido sviluppo, l’Ordine Internazionale del DeMolay che nel tempo ha attratto decine di migliaia di giovani negli Stati Uniti e in altri numerosi stati nel mondo; da alcun tempo esso è presente in Italia. Il Capitolo De Molay di Catania, costituito a Roma nel settembre 2018, ha insediato le sue cariche nella città etnea con suggestiva cerimonia, a palazzo Biscari, nel novembre dello scorso anno. La Sicilia ha due gruppi (capitoli) del De Molay, uno a Palermo l’altro in Catania.

FullSizeRender-14-04-19-19-21

I componenti del DeMolay -che è riservato solo al sesso maschile-  devono avere un’età compresa tra i 12 e i 21 anni e non devono possedere altre caratteristiche se non quelle di essere giovani disposti a socializzare con altri giovani come loro e più in generale a rispettare le comuni regole del vivere civile. La compresenza di giovani appartenenti alla suddetta fascia di età, la quale coprendo gli anni che vanno dalla fine della infanzia a tutta l’adolescenza per sconfinare nella prima maturità sembrerebbe un ostacolo al dialogo fra loro, è invece da intendere come un patrimonio prezioso che consente ai piccoli di valersi dell’esperienza dei più grandi e a questi di responsabilizzarsi nel loro rapporto con i consimili.  Tali eventi, come altri in programma, con ampio seguito di pubblico, servono a creare spirito di corpo fra i giovani iscritti, rafforzano lo spirito e danno la consapevolezza ai  ragazzi che la strada percorsa è quella giusta. Essi, seguiti dagli adulti che mai li abbandonano, ascoltano lo spirito solidaristico che animò l’idea del fondatore, ispirandosi al Gran Maestro dei Templari Giacomo De Molay il quale, immolandosi per tutti, perì sul rogo per mano dei fanatici, nel XIV secolo. Libertà e presa di coscienza dei ragazzi del De Molay, sono garanzia di un migliore futuro.

PHOTO-2019-04-14-10-24-02-1                                             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *