Il nigeriano Ganda Onyx parteciperà al progetto CWMUN New York 2019

Associazione Diplomatici con a capo Claudio Corbino e la Fondazione Zingali con Maurizio Caserta porteranno all’ONU un ragazzo di origini nigeriane, da 10 anni cittadino italiano

Maurizio-Caserta

L ’Associazione Diplomatici e Fondazione Zingali hanno proposto una borsa di studio che servirà ad un ragazzo africano, per realizzare un sogno, al progetto Change The World- World Program, designato come il più rilevante forum internazionale sul globo per studenti delle scuole e università.

La Fondazione Gaetano Zingali nasce nel 2012 nel ricordo del radiologo catanese, scomparso prematuramente, dedito sempre a scopi umanitari e finanziamenti alla ricerca.

Promotore dell’organizzazione Maurizio Caserta che escogita e concretizza i programmi, orientando il suo pensiero e la sua azione a migliorare materialmente e moralmente la vita umana. A breve permetterà al giovane 22enne Ganda Onyx, di origini nigeriane, di andare nelle Nazioni Unite per partecipare al progetto  CWMUN New York 2019.

L’importante connubio, dopo questo primo passo, sarà tra la Fondazione Zingali e l’Associazione Diplomatici; quest’ultima mira a promuovere la partecipazioni di studenti di colore, alle attività che si svolgeranno a New York  al palazzo dell’ONU.

Corbino3

I giovani hanno la possibilità di interagire con esperti, ambasciatori, ex ministri, ex capi di Stato, campioni del mondo dell’arte e dello sport ,ma anche i funzionari delle Nazioni Unite  e dell’Unione Europea che si accostano ai ragazzi per sviluppare temi di attualità della geopolitica internazionale.

Fa onore alla città di Catania avere come portavoce Maurizio Caserta, della Fondazione Zingali, essere attento a questi temi fondamentali per la civiltà odierna, che molto spesso non vengono valorizzati abbastanza.

L’edizione di CWMUN New York 2019 prenderà il via nelle giornate del 29 e 30 marzo e sarà esattamente Ganda Onyx, da 10 anni cittadino italiano che frequenta la facoltà di Ingegneria Elettronica di Udine, ad usufruire della borsa di studio messa a disposizione della Fondazione, spinto principalmente su ciò che accade all’interno delle Nazioni Unite Ganda.

0

L’universitario Ganda ha dichiarato: “Ero curioso di capire come funziona la gestione delle questioni internazionali e come vengono messe in atto le varie disposizioni”. Continua il ragazzo: “Non me l’aspettavo, è un’opportunità unica e sono davvero contento. Posso solo ringraziare l’Associazione Diplomatici e Fondazione Zingali per questa opportunità, permettendomi di apprendere come dare il mio contributo nel campo sociale-politico al quale mi sono interessato negli ultimi anni, in parte per la mia etnia e in parte per le situazioni sociali, sanitarie e politiche instabili che si sono create a livello mondiale. Conclude: “Spero di dare il mio meglio il mio contributo al CWMUN di questo nuovo anno”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *