Calcio Catania, a Catanzaro super Marotta e Di Piazza firmano i tre punti

In casa delle aquile è il Catania di Novellino a dominare con una prestazione di alto livello in ogni reparto e, adesso non bisogna fermarsi

54278797_412444369315056_4479839683605430272_n

Il primo vero Catania di Walter Novellino è tutta un’altra squadra. I rosso-azzurri sbancano il Ceravolo di Catanzaro e conquistano tre punti pesantissimi per non perdere ulteriore terreno da Juve Stabia e Trapani.

Primo cambiamento, il modulo (3-5-2) che da a questa rosa una propria identità. A primo impatto si nota come la manovra etnea sia più fluida rispetto alle scorse partite. Si è visto un calcio veloce, delle ottime giocate sulla corsia centrale ed una grinta mai vista prima d’ora in stagione nell’andare a sradicare il pallone dai piedi degli avversari. Grande, anzi perfetta prestazione da parte di Marotta, il quale ha lottato con la solita grinta nella trequarti avversaria, ma concretizzando sia in fase di non possesso che con la sfera. In mediana Biagianti, Lodi e Rizzo nelle scorse settimane sono stati molto criticati per non dare quel supporto necessario alla manovra offensiva, ma con un centrocampo a cinque il Catania ha dimostrato di possedere maggiore solidità e soprattutto un numero cospicuo di idee da mettere in atto.

53077613_2542093945862728_4393831881171271680_n

Nel primo tempo sembra, però, mettersi tutta in salita la gara per la compagine di Via Magenta. Passano infatti solo centoventi secondi dal fischio d’inizio del direttore di gara e su calcio d’angolo il Catanzaro trova la marcatura del vantaggio con D’Ursi che di testa non sbaglia nell’area di porta. Gol che arriva su un evidente errore di valutazione dell’estremo difensore etneo. Il Catania non crolla ed anche se i giallorossi cercano di sfruttare il momento favorevole grazie al risultato conseguito, i rosso-azzurri non cedono alla recidività ospitante. Nella seconda metà dei primi quarantacinque minuti si comincia ad intravedere in campo il vero gruppo di Novellino. Le occasioni non mancano, ma serve trovare il momento giusto per ferire la retroguardia calabrese. Momento che si presenta a due minuti dalla fine del primo tempo sui piedi di Marotta che da sinistra verso destra non sbaglia e porta il risultato all’intervallo sull’1-1.

Parte forte anche nella ripresa il Catania e bastano davvero pochi minuti a Di Piazza per raddoppiare il parziale. Marotta ruba palla a centrocampo e scarica in avanti per l’ex attaccante del Lecce, il quale da solo prima scarta il portiere e poi appoggia a porta sguarnita la seconda rete della serata. I padroni di casa cercano a reagire, ma la difesa etnea funziona come un orologio svizzero e fa trincea nella propria metà del terreno di gioco.

Arriva il triplice fischio e il Catania torna in Sicilia con i tre punti. Quest’oggi non poteva esserci epilogo migliore a sette giorni dalla grande sfida alla Juve Stabia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *