Catania Bs, anche la Lokomotiv beffa gli etnei

Orgoglio, cuore e appartenenza. C’è tutto questo nella fantastica gara della Domusbet Catania Bs che purtroppo ancora una volta deve cedere la vittoria agli extra time e a soli tre secondi dalla fine

zurlo doppietta

Orgoglio, cuore e appartenenza. C’è tutto questo nella fantastica gara della Domusbet Catania Bs che purtroppo ancora una volta deve cedere la vittoria agli extra time e a soli tre secondi dalla fine. Gara infinita con ancora Super Lucao, autore di Quattro reti e doppietta del ritrovato Zurlo.

La gara per continuare a credere, per mettere un accento importante su un MuMondiale per Club già splendido. La beffa di ieri contro Braga dimenticata grazie alla sapiente mano nella testa dei giocatori di Fabricio Santos, il resto passava dal campo. Giocava in casa la Lokomotiv Mosca, ultime speranze anche per I detentori del titolo dopo la sberla rifilata dal Levante. Squadra muscolare e di corsa, ma con due individualità importanti come il fuoriclasse spagnolo Llorenc e Rafinha.

PRIMO TEMPO A SCACCHI: Buon ritmo e tatticismo spietato tra I moscoviti e I rossazzurri. Bryshtel e Lucao sfioravano il palo, mentre Sydorenko si superava due volte con parate salva vantaggio. La gara si sbloccava dalla sua inerzia grazie a bomber Zurlo, rapace come al solitodentro larea, piattone e gol. Rete etnea che però veniva subito compensate dal pareggio di Antonio che ribadiva dentro la porta dopo la parata di Sydorenko. A venti secondi dalla fine della prima frazione Lucao interveniva scomposto e sul libero assegnato Kryshanov non sbagliava, 2-1

PUNITI DUE VOLTE NONOSTANTE ZURLO – Nella ripresa ancora muscoli e gioco spietato nel gioco pareggio sbagliato, +2 della lokomotiv materilizzato. Lucao intercettava lerrore del portiere in appoggio ma non riusciva a siglare il pari. Sulla ripartenza punizione e libero generoso concesso ad Antonio che non sbagliava, 3-1. Bryshtel si costruiva il gol da solo ma trovava lopposizione di Rogovskii. Pressione Catania e Lokomotiv tutta schierata dietro la linea della palla. I tiri di Fred e Gentilin venivano deviate in maniera decisive, ma sul terzo tentative ecco ancora bomber Zurlo a riaprire le speranze. Ma i rossazzurri non avevano fatto I conti ancora con Antonio che sfruttava corridoio e piazzava un diagonale beffardo, 4-2.

TERZO TEMPO NON PER I DEBOLI DI CUORE. SPETTACOLO PURO – Prendete i bambini, metteteli davanti alla tv e fate vedere il super gol di Lucao. La Domusbet Catania Bs la riapriva cosi la partita allinizio del terzo e decisivo tempo. Lucao si spostava la palla sullo stretto e quasi dalla bandierina destra incrociava un tiro pazzesco allincrocio del palo opposto del portiere della Lokomotiv. Gol fantastico che consegnava nuovo ossigeno di garra ai rossazzurri. Siete sazi? Ci pensa ancora Lucao con un tiro libero pazzesco missile orientato sul secondo palo, parità. Ancora una volta però Lokomotiv cinica stavolta con Llorenc che approfittava di una frittata dietro. Emozioni su emozioni: dopo ancora sessanta secondi stavolta era Sydorenko a prendere palla e responsabilità, sinistro educato sotto lincrocio, 5-5. A cinque dalla fine, ancora Sydorenko aveva spazio e provava ancora il sinistro, in traettoria spuntava Bokach che consegnava vantaggio ai rossazzurri, 6-5. Dallapoteosi alla respinta corta ancora di Sydorenko che purtroppo consegnava il pari grazie a Fedorov.

7b25b554-2e8c-4839-99f6-f607a5120af1

I SOGNI DI GLORIA SULLA TRAVERSA DI LUCAO. EXTRATIME: Lokomotiv tutta chiusa per difendere il pareggio e Catania che ci provava con il possesso negli ultimi due minuti: Zurlo sfiorava di testa dando illusion del gol, mentre il doppio rimbalzo consegnava a metà campo il libero in favore della Domusbet Catania a dieci secondi dalla fine. La sventola di Lucao però trovava la traversa. Extratime.

ROSSO? TRANQUILLI CE ANCORA LUCAO: Dopo appena un minutO però la gara si metteva male con la pall ache scappava via a Bokach e Sydorenko atterrava Llorenc: per larbitro rosso al portiere etneo e rigore. Barravecchia appena entrato non riusciva ad ipnotizzare Llorenc, 7-6. Lucao però non ci stave e direttamente da centrocampo beccava unaltra sassata del 7-7. Partita infinita, senza sosta, e attaccata al filo di lana. A tre secondi dalla fine ancora larbitro decretava una punizione ancora molto dubbia: sul Pallone Llorenc si portava a casa I tre punti per la Lokomotiv.

Una sberla assurda, rispetto alla grande prova ancora offerta ancora dalla Domusbet Catania Bs che lascia sei punti che avrebbe meritato e scippati solo per una questione di centimetri. Domani ultima gara del girone B, attenzione ancora tutto aperto: se Braga dovesse battere la Lokomotiv e I rossazzurri vincere contro Levante ai tempi regolamentari sarebbe in semifinale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *