“Tre minuti per raccontare la scienza”, ecco i primi tre finalisti di Famelab Catania

I tre giovani concorrenti hanno superato questa mattina le maglie della prima preselezione, che si è tenuta al dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Catania, e si ritroveranno in gara giovedì prossimo, nell’aula magna del Polo bioscientifico (via Santa Sofia, 100) per disputare la selezione finale.

famelab prima selezione pubblico

Sono Salvatore Alaimo, ricercatore del dipartimento Medclin che ha tenuto un talk sulla bioinformatica, Giuseppe Calaciura, studente di Medicina e Chirurgia che ha parlato del cuore come sede dei sentimenti ma anche come pompa del sistema circolatorio, e Giacomo Torrisi, assegnista di ricerca del dipartimento di Fisica e Astronomia, autore di una presentazione sugli ossidi trasparenti e conduttivi che vengono utilizzati per i touchscreen di cellulari e tablet, i primi finalisti della terza edizione di FameLab Catania, la tappa etnea del talent show per aspiranti divulgatori scientifici.

I tre giovani concorrenti hanno superato questa mattina le maglie della prima preselezione, che si è tenuta al dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Catania, e si ritroveranno in gara giovedì prossimo, nell’aula magna del Polo bioscientifico (via Santa Sofia, 100) per disputare la selezione finale.

Per conoscere gli altri tre finalisti bisognerà attendere domani mattina, martedì 26 febbraio, sempre a partire dalle 9, nell’aula magna del dipartimento di Scienze biomediche e biotecnologiche (Torre Biologica “Ferdinando Latteri”, via Santa Sofia 97), dove si terrà la seconda preselezione. Anche in questo caso, i partecipanti dovranno illustrare in appena tre minuti un argomento scientifico che li appassiona agli spettatori e alla giuria, che premierà le tre presentazioni più affascinanti e coinvolgenti, comprensibili anche da un pubblico di non esperti.

L’evento, ideato dal Cheltenham Festival e promosso a livello mondiale dal British Council in oltre trenta differenti paesi, è una competizione per giovani ricercatori con il talento della comunicazione; in Italia è organizzato da Psiquadro in collaborazione con il British Council Italia e numerosi altri partner territoriali, tra i quali, per la sede etnea, l’Università di Catania, l’Inaf – Osservatorio Astrofisico di Catania, i Laboratori Nazionali del Sud e la sezione di Catania dell’Istituto nazionale di Fisica nucleare, l’Istituto per la Microelettronica e i Microsistemi del Cnr, il Piano Lauree scientifiche, il Centro siciliano di Fisica nucleare e Struttura della Materia, la Scuola Superiore di Catania, Young Minds Catania, Accademia italiana per la Promozione della Matematica, Radio Zammù e Zammù Tv.

I due vincitori dell’edizione catanese parteciperanno alla FameLab Masterclass, un workshop di formazione in comunicazione della scienza, che si svolgerà a Perugia dal 12 al 14 aprile e successivamente disputeranno la finale nazionale del concorso in programma a maggio a Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *