Sigep Young 2019: box “Pastry Arena” per l’ottima squadra dell’Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” di Catania

Il Prof. Orazio Torrisi con gli alunni di pasticceria: V A Lanzafame Sabrina, Carbonaro Dimitri; IV A Noemi Moschitta, De Maria Chiara, dell’Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” di Catania, dirigente scolastico Daniela Di Piazza, sono partiti alla volta di Rimini per partecipare alla quarantesima edizione del SIGEP Young, salone internazionale Gelateria, Pasticceria, Panificazione artigianale e Caffè

IMG-20190212-WA0008

Il Prof. Orazio Torrisi con gli alunni di pasticceria: V A Lanzafame Sabrina, Carbonaro Dimitri; IV A Noemi Moschitta, De Maria Chiara, dell’Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” di Catania, dirigente scolastico Daniela Di Piazza, sono partiti alla volta di Rimini per partecipare alla quarantesima edizione del SIGEP Young, salone internazionale Gelateria, Pasticceria, Panificazione artigianale e Caffè.

La competizione si è svolta tra dodici squadre, provenienti da altrettanti Istituti Alberghieri, tema “il Tiramisù!”, chiamate a preparare in quattro ore, un’alzata in pastigliaggio aerografata, con torta tiramisù classica e una monoporzione innovativa da esposizione.

Per affrontare il compito che li aspettava, gli alunni si sono preparati con grande dedizione negli ultimi due mesi sottol a guida di Torrisi, ideando con lui, dopo innumerevoli prove ed aggiustamenti, una monoporzione innovativa straordinaria per eleganza, perfezione al taglio e gusto.

Per l’ideazione dell’alzata in pastigliaggio, gli studenti hanno avuto l’opportunità di usufruire dell’esperienza e dei preziosi insegnamenti del maestro pasticcere Giuseppe Leotta, grande professionista, amico del “Wojtyla”!

Finalmente la mattina del 23 gennaio arriva! Fuori fa veramente freddo e piove! Ma nei loro gesti e dai loro occhi trapela solo la determinazione e la voglia di confrontarsi, di fare bene e realizzare al meglio tutto ciò per cui si sono preparati, ma soprattutto è evidente la loro voglia di non deludere, il prof Torrisi, che ha creduto in loro!

Preso posto nel box all’interno della “Pastry Arena”, stesso luogo dove nei quattro giorni precedenti si sono sfidati i più grandi campioni della moderna pasticceria, gli spalti pian piano si gremiscono, tutto intorno si anima e il timer scandisce inesorabile il tempo. Sui mega-schermi passano in loop le immagini dei vari Istituti Alberghieri partecipanti e delle varie fasi di allenamento e preparazione alla gara.

IMG-20190212-WA0011

Chiara, Noemi, Sabrina e Dimitri, l’eccellente squadra del “Wojtyla” di Catania, si muovono con assoluta naturalezza tra le attrezzature a loro disposizione, come danzatori su un palco.

A distanza, nei posti riservati allo staff delle scuole, si trepida, si incita, si spera che tutto vada per il meglio, che possano riuscire a produrre in tempo tutto ciò che è richiesto dal regolamento. E così sarà! Allo scadere delle quattro ore a disposizione tutto è pronto, sono pronti per la presentazione! La portavoce del “Karol Wojtyla” Chiara, presenta spiegando nel dettaglio tutti i vari elementi dell’elegante monoporzione alla giuria, chiamata a giudicare il lavoro delle squadre partecipanti.

Alla fine, dopo aver completato tutti gli assaggi, la giuria si esprime! Gran successo per il Tiramisud che con orgoglio è stato preparato dagli studenti, dimostrando spirito di sacrificio e collaborazione, dedizione al lavoro. Qualità queste che li accompagneranno per sempre nel loro percorso formativo professionale ed umano.

Torrisi rivela la composizione del prezioso dolce preparato “Il Tiramusud, questo il nome del nostro dessert monoporzione, è preparato con sablée al cacao e mandorla poggiato sopra un biscotto al cioccolato e caffè, mousse al caffè con sferificazione al marsala, gelée di caffè e cardamomo, crema mascarpone e vaniglia e glassa al cioccolato e caramello, guarnito con pralinato croccante alle arachidi, sovrastato da una sfera di crema di mascarpone, cremoso alla pera e cioccolato al latte con chablonatura al cacao, decoro in cioccolato e foglia oro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *