Settimana Nazionale dei lasciti AISM. Incontro informativo il 24 gennaio al palazzo della Cultura

Parte la Settimana Nazionale dei Lasciti promossa dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla e dalla sua Fondazione con il patrocinio e la collaborazione del Consiglio Nazionale del Notariato. Anche a Catania si terrà un incontro con i notai, un’opportunità unica per approfondire il tema delle successioni testamentarie e scoprire come, attraverso un lascito solidale, sia possibile dare un futuro alla ricerca scientifica sulla sclerosi multipla.

50226164_2356024451288004_2847635279425044480_n

Si rinnova l’appuntamento con la Settimana Nazionale dei Lasciti promossa dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla con la collaborazione e il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato, da anni vicino ad AISM con la concessione del proprio patrocinio alle campagne lasciti.

Il 24 gennaio a Catania, dalle ore 17.30, si terrà un incontro per sensibilizzare, informare e soprattutto offrire un servizio di consulenza in materia successoria.

All’incontro interverranno Virgina Guerrera, presidente della sezione AISM di Catania, il notaio Donata Galeardi, il commercialista Maria Luciana Fragalà e l’avvocato Manfredi Zammataro.

Sostenere con una disposizione testamentaria l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla e la sua Fondazione significa dare un futuro alla ricerca scientifica per trovare la causa della SM e la cura definitiva e garantire oggi una buona qualità di vita”, dichiara il presidente Virgina Guerrera.

La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso progressivamente invalidante. Nel nostro paese si registra una nuova diagnosi ogni 3 ore. Colpisce per lo più i giovani sotto i 40 anni e le donne. Il 10% della popolazione colpita non ha ancora compiuto 18 anni. La SM in età pediatrica si manifesta in un momento di piena crescita delle funzioni cerebrali, portando all’insorgenza di problemi cognitivi e di disabilità fisica.

Cosa si può fare con un lascito testamentario

Nel proprio testamento si può ricordare AISM o la sua Fondazione FISM. Questo piccolo gesto permetterà di garantire un futuro alla ricerca. Con un lascito ad AISM grande o piccolo che sia si può cambiare la vita di tante persone con sclerosi multipla

e garantire ricerca, cura e assistenza per le persone con sclerosi multipla. Come il lascito di Filippo: un passo concreto verso la cura definitiva che ha portato a una parte della realizzazione del PoloSpecialistico di Genova dove è stato possibile realizzare una struttura attrezzata in cui si svolgono attività di ricerca all’avanguardia in ambito riabilitativo e sono garantiti servizi di riabilitazione alle persone con sclerosi multipla (SM) e patologie similari.

Come un lascito può aiutare le persone con sclerosi multipla:

Ecco alcuni esempi di cosa è possibile realizzare grazie a un lascito testamentario:

nell’ambito dell’assistenza

  • con 500 euro si può attivare un nuovo Sportello di accoglienza AISM, fondamentale per dare informazione e orientamento per le persone che convivono con la SM;
  • con 000 euro si può garantire, per un anno, il trasporto di persone con SM nel proprio territorio
  • con 000 euro è possibile acquistare per AISM un pulmino attrezzato per il trasporto delle persone con SM;

nell’ambito della ricerca

  • con 500 euro si può acquistareun’apparecchiatura elettromedicale per gli ambulatori di AISM
  • con 000 euro si può sostenere una borsa di studio annuale FISM per un giovane ricercatore impegnato negli studi sulla SM;

con 34.000 euro si può erogare una borsa di studio annuale FISM per un ricercatore senior impegnato negli studi sulla SM.

Una campagna per sensibilizzare“TU SEI FUTURO”

È la campagna nata per sensibilizzare sull’importanza dei lasciti solidali al fine di realizzare i più importanti progetti di AISM e della sua Fondazione a favore delle persone con sclerosi multipla.

“Il mio presente è la sclerosi multipla, il mio futuro sei tu. Con un lascito ad AISM tu sarai quella cura che ancora non c’è”. È il messaggio della campagna che ha l’obiettivo di aumentare la consapevolezza, in ogni cittadino, sull’importanza di fare testamento e di poter decidere di contribuire a migliorare il futuro di molte persone con SM e dei loro familiari, affidando il proprio impegno a una semplice volontà mediante un lascito solidale.

La campagna, on air dal 2 gennaio, sarà articolata in un media mix che prevede la messa in onda di uno spot radio da 30”, una pianificazione su stampa, radio, web e digital con un spot da 30” oltre ad essere diffusa anche sui social network dell’Associazione con l’hashtag#TUSEIFUTURO.

Un ringraziamento va a IGPDecoux che ha permesso di avere spazi pubblicitari gratuiti nelle città diBergamo, Bologna, Como, Genova, Milano, Napoli, Perugia, Torino e Varese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *