Consegnata la targa di AMBASCIATA DELLA GIOIA all’Istituto “E. De Nicola” di San Giovanni La Punta

L’ampio auditorium del Polivalente di San Giovanni La Punta ha ospitato l’assemblea degli studenti dell’Istituto Superiore Tecnico, Economico e Tecnologico “E. De Nicola” e tema della giornata è stato “Il valore della gioia”

Senza titolo

L’ampio auditorium del Polivalente di San Giovanni La Punta ha ospitato l’assemblea degli studenti dell’Istituto Superiore Tecnico, Economico e Tecnologico “E. De Nicola” e tema della giornata è stato “Il valore della gioia”. Gli studenti, accogliendo l’invito del presidente del Parlamento della Legalità Internazionale, Nicolò Mannino, a costituire nella scuola un’ambasciata, hanno scelto come titolo “la gioia”. Il 24 ottobre 2018 in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico del Movimento, hanno ricevuto il diploma ufficiale presso la Sala dei Gruppi Parlamentari a Montecitorio, ed il 19 gennaio, nel ricordo della nascita di Paolo Borsellino è stata consegnata la targa con il titolo e si è costituito nella scuola il Parlamento della legalità con la rappresentanza di studenti di tutte le classi e indirizzi, coordinato dalle professoresse: Agata Palazzo, Martina Pavone e Maria Proietto.

Nel salutare gli ospiti la dirigente Antonella Lupo, ha definito storica la giornata della nascita del Parlamento della legalità che rende gli studenti protagonisti attivi e responsabili nell’esercizio di una legalità applicata e vissuta, modificando lo stile di vita e ribaltando i modelli negativi che si registrano nella vita quotidiana. Giulia Nicotra, presidente del Parlamento e Kevin Coci, da studenti hanno presentato la testimonianza di studenti impegnati e convinti nella difesa dei valori. Una poesia di Kevin è stata inserita nel volume edito dal Parlamento della legalità: “Peccatori sì, corrotti mai”. Introdotti da canti che hanno animato l’assemblea, si sono susseguiti gli interventi di Salvo Sardisco, vice presidente del Parlamento, che ha presentato la sua esperienza di operatore nel settore penitenziario ed ha conseguito il titolo di “docente per un giorno”, avendo svolto una lezione eccezionale che ha coinvolto tutti gli studenti. Il presidente Nicolò Mannino con la sua oratoria coinvolgente ha condotto gli studenti ad una responsabile assunzione di responsabilità nello studio e nel prepararsi alla vita senza ricorrere alla droga o allo sballo.

Senza titolo.pngkiiii

La gioia, infatti, è un valore dell’animo e la si può dare agli altri se ciascuno la coltiva e custodisce dentro. Sono intervenuti anche il preside Giuseppe Adernò, quale coordinatore dei Consigli Comunali dei Ragazzi, e la docente di Diritto dell’Istituto, prof.ssa Martina Pavone. Nei loro interventi, facendo anche riferimento alla Costituzione, sono stati indicati “i trucchi per essere felici” che aiutano a conoscere se stessi, non sottovalutarsi, scegliere intenzionalmente il bene, seminare simpatia. “La carta d’identità del cristiano è la gioia” ha detto Papa Francesco nel messaggio del 23 maggio 2016 essa apre allo stupore, a guardare il mondo con occhi nuovi e trasmette luce e armonia. Custodire la memoria del passato, ricordare i testimoni dei valori, costituisce il segno di una responsabile consapevolezza nell’agire da cittadini attivi, costruttori della societas e della civitas. L’Ambasciata della gioia di San Giovanni La Punta si unisce alle altre 27 ambasciate già costituite. Nel 2018 hanno preso vita L’ambasciata della Solidarietà” a Valmorea in provincia di Como; della Resilienza, presso la Scuola Allievi della Polizia di Stato a Peschiera del Garda; del Tricolore presso il 37° Stormo dell’Aeronautica Militare di Trapani/Birgi; Ambasciata della Vita presso l’Ospedale dei Bambini di Palermo e nel 2019 si prepara ad Agrigento l’istituzione dell’ambasciata del profumo, dando voce all’espressione di Paolo Borsellino che auspicava la nascita di un “movimento culturale e morale che coinvolgesse tutti e specialmente le giovani generazioni” qual è appunto il Parlamento della Legalità “ che aiuta i giovani a” rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità.” diffondendo “la bellezza del fresco profumo di libertà”. Agli ospiti palermitani gli studenti del De Nicola hanno fatto visitare la splendida mostra delle opere di Van Gogh, allestita a scuola nel periodo natalizio. Lodevole progetto didattico di coinvolgimento artistico, culturale e formativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *