Gli eventi della settimana di Prospero: tra incontri a tema e presentazioni, vini e baratto di libri

Una settimana piena di eventi all’enoteca letteraria di Palermo Prospero, in via Marche 8, tra incontri a tema, presentazioni, degustazione di vini e baratto di libri

La bambina vulcano - ideestortepaper

Da martedì 8 gennaio, per tutti i martedì, dalle ore 10.30 alle 17.30, Prospero apre le porte alle aspiranti guide turistiche dando la possibilità di consultare gratuitamente i testi per prepararsi all’esame. Un’occasione di incontro e di confronto anche con chi vorrà condividere lo spazio e il lavoro insieme. Ingresso gratuito.

Venerdì 11, alle 17, appuntamento per la presentazione del libro “La bambina vulcano”, conversando con l’autrice Chicca Cosentino, l’illustratrice Gabriella Fiore e la giornalista Marta Occhipinti.

Sabato 12 gennaio, invece, Prospero prende parte alla manifestazione “Not Off”, la rassegna dei vini franchi per la prima volta in Sicilia che mette al centro la figura del vignaiolo, il lavoro artigianale e che diffonde la coscienza del bere come atto non solo culturale ma anche politico di salvaguardia della Natura e dell’identità territoriale.

Una serata dedicata a tre etichette della Cantina siracusana e al loro abbinamento con salumi e formaggi del territorio.

Altro appuntamento fisso nel calendario dell’enoteca letteraria, il baratto della domenica: domenica 13 gennaio, come ogni domenica dalle 10.30 alle 13.30, Prospero si trasforma in un luogo di scambio di libri usati. Ogni partecipante che porterà libri, riceverà in cambio un ticket che darà il diritto di prendere libri di pari valore. Evento gratuito, adatto anche ai più piccoli.

Cos’è Prospero? È la prima enoteca letteraria di Palermo. Un luogo aperto a tutti, tutti i giorni, in cui consultare e acquistare libri di case editrici indipendenti per tutte le età, navigare wi-fi, assistere a concerti, performance teatrali, laboratori per bambini, reading e presentazioni editoriali. Un open space in cui libri, musica e vino convivono e si stimolano a vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *