Meta Catania, arriva la quinta vittoria consecutiva

Il solito Musumeci, Espindola, Constantino e Tres conducono la squadra di mister Samperi verso i tre punti contro Civitella 

1Quinta vittoria consecutiva, record per questo campionato e 16 punti che permettono di sognare ad un ottimo piazzamento al termine della stagione. Questa è la Meta Catania Bricocity di mister Salvo Samperi, capace di imporsi anche questa sera fra le mura amiche del PalaCatania contro un Civitella talvolta sfortunato nel corso di questo girone di andata di Serie A di futsal.

Padroni di casa che partono con Perez tra i pali, Messina, Constantino, Musumeci ed Espindola. Civitella, invece, comincia con Mazzocchetti in porta, Jelavic, Fabinho, Curri e Coco. Passano in vantaggio proprio gli ospiti dopo soli tre minuti dal fischio d’avvio del direttore di gara grazie ad un pallone calciato da Jelavic sporcato in rete da Espindola. La reazione etnea è immediata, però, e dopo soli altri centottanta secondi è il capitano Carmelo Musumeci a riportare il Catania sulla retta via. Rete che permette al bomber etneo di volare in doppia cifra nella classifica marcatori (10). La gara si mantiene su un binario abbastanza equilibrato, gli avversari cercano di impensierire Perez attraverso le incursioni di Fabinho e Curri. Constantino nel fra le fila rosso-azzurre prova a cercare la seconda rete della serata per la propria squadra, m ala solida difesa avversaria dice di no. Il primo tempo continua a regalare emozioni. Al nono minuto Perez compie un miracolo a porta praticamente sguarnita e, poco dopo, al dodicesimo minuto su un’azione rocambolesca è Espindola a mettere a segno il gol del vantaggio per la Meta accompagnando il pallone da due passi. Non è ancora finita perché a soli tre minuti dal fischio finale dei primi venti minuti Constantino colpisce un palo a pochi centimetri dalla porta di Mazzocchetti che nega la gioia del 3-1.

2

Nella ripresa la Meta comincia nel migliore dei modi trovando su una leggerezza del numero 10 Curri il contropiede che spalanca le porte della terza rete e del più due sugli avversari grazie proprio ad un Constantino sempre pronto e fra i migliori in campo questa sera. Passano due minuti ed il Catania ha la possibilità di mantenere per due minuti la superiorità numerica a causa dell’espulsione per somma di cartellini di Fabinho. Uomo in più che non viene utilizzato nel migliore dei modi e, due minuti che scorrono velocemente senza grosse conseguenze per Civitella. La partita però, non sembra rallentare da un punto di vista prettamente tattico per almeno cinque interi minuti di gioco. Tres viene respinto di testa al quarto minuto cercando per i suoi la rete del 4-1. Nella stessa azione Espindola prova a insaccare il pallone respinto pochi istanti prima al compagno di squadra ma senza trovare fortuna. La risposta di Civitella non tarda ad arrivare e un minuto dopo è il portiere catanese Perez a dire di no ad Horvat compiendo un vero e proprio miracolo. Al dodicesimo è ancora il catania ad affacciarsi e lo fa nuovamente con Espindola il quale colpisce il palo esterno sull’ennesima grande occasione da parte dei padroni di casa. Un minuto dopo però arriva la doccia fredda per Samperi ed i suoi uomini, perché sull’ennesima mischia di confusione in area di rigore etnea, il tocco di Espindola è beffardo ancora una volta e regala la seconda rete al club di Saverio Palusci. Punteggio di 3-2 a pochi minuti dal triplice fischio che mettono pressione ad un buon Catania. La reazione dei rosso-azzurri arriva a tre dalla fine, con Tres che trova la rete da fuori area insaccando per il 4-2. Civitella le prova tutte per cercare di tornare in partita, inserendo pure Jelovic come portiere di movimento. Proprio il numero 6 (Jelovic) durante l’ultimo giro di orologio si lascia andare con le proteste verso il direttore di gara in occasione di un ipotetico fallo non segnalato su un proprio compagno di squadra e, l’arbitro lo espelle per somma di ammonizioni facendo terminare in quattro gli abruzzesi. Triplice fischio e la Meta può gioire per questa quinta vittoria consecutiva che fa balzare i siciliani nella parte sinistra della classifica al sesto posto.

Prossimo ed ultimo impegno per questo 2018 per la compagine di mister Samperi sarà a Latina contro una squadra attualmente terzultima a cinque punti. Match facile sulla carta ma da non sottovalutare per la Meta Catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *