Il giornalista Giuseppe Petralia…segnalato come sosia di Maurizio Costanzo è stato invitato al “Maurizio Costanzo Show”

 Da anni, il giornalista Giuseppe Petralia, sia quando va in giro per preparare i suoi servizi giornalistici, sia quando è fuori per la sua attività privata, si sente pronunziare questa battuta per via di una somiglianza con il noto giornalista e conduttore televisivo Maurizio Costanzo

la foto ricordo (1)

“Lei assomiglia molto a Maurizio Costanzo”. Da anni, il giornalista Giuseppe Petralia, sia quando va in giro per preparare i suoi servizi giornalistici, sia quando è fuori per la sua attività privata, si sente pronunziare questa battuta per via di una somiglianza con il noto giornalista e conduttore televisivo Maurizio Costanzo. “Le persone – dichiara Petralia – spesso mi osservano e poi avvicinandosi, con fare gentile, esclamano: “Lei assomiglia molto a Maurizio Costanzo”;oppure: “Lo sa che lei è preciso preciso Maurizio Costanzo”. Frasi che qualche volta mi lusingano,ma spesso,non lo nascondo, mi mettono in imbarazzo o addirittura mi danno un poco fastidio, a secondo di come le frasi vengono pronunziate. A queste battute, per evitare polemiche, mi sono sempre limitato ad accennare ad un sorriso e a girarmi dall’altro lato. Di queste battute ne ho una collezione, alcune semplici, altre un poco colorite”. L’ambiente dove Petralia è più accolto con frasi simpatiche è la Pescheria di Catania, dove c’è un suo fans che quando lo vede, anche se da lontano, grida a voce alta quasi sempre la stessa frase: “Hoooooo..fermi tutti guardate è arrivato Maurizio Costanzo”. Come sempre lui sdrammatizza e accenna un sorriso e poi continua a girare tra le bancarelle per comprare il pesce.

“Un’altra persona, un collega dove lavoravo – sottolinea Petraliaquando mi incontrava ed ero con altri colleghi, mi ripeteva sempre la stessa frase: “Maurizio quando mi inviti alla trasmissione Maurizio Costanzo Show”? Con il passare degli anni, visto che questi interventi sulla somiglianza con il noto personaggio, si sono moltiplicati ha cercato di abituarsi e a non farci più caso. “Nel mese di Novembre -spiega ancora Petralia – era giunta alla segretaria di Maurizio Costanzo la segnalazione che a Catania c’è un giornalista che somiglia molto al noto presentatore. Questa segnalazione avendo incuriosito tanto Maurizio Costanzo, questi aveva dato subito disposizione al personale del suo staff di contattarmi. E’ così la sua segretaria particolare giorno 15 novembre mi ha chiamato al telefono dicendomi che il dott. Costanzo aveva piacere di invitarmi, come ospite, alla quinta puntata della trasmissione televisiva su canale 5 “Maurizio Costanzo Show” perché vorrebbe conoscermi considerato che gli era stata segnalata una mia somiglia. Accettato l’invito mercoledì 21 novembre, mi sono recato a Roma negli studi di canale 5, dove all’ingresso, davanti ad un cartello che pubblicizza la trasmissione una giornalista mi ha intervistato sulla mia attività giornalistica”.

durante l'intervista

Alle ore 14,00 l’ospite è stato accompagnato in teatro per assistere alla registrazione della puntata. Appena Maurizio Costanzo si è presentato al pubblico per annunciare il programma della puntata, ha rivolto lo guardo verso Petralia e poi ha esclamato: “Lei è il mio sosia, è siciliano, come si chiama?” Dopo avergli date le sue generalità, con meraviglia Costanzo ha detto: ”E’ vero mi assomiglia molto, forse ci hanno separati alla nascita”. Durante la puntata poi lo ha intervistato dicendo: All’inizio della puntata ho scoperto in prima fila il mio sosia. Si tratta del giornalista Giuseppe Petralia che ha cinquanta anni di esperienza giornalistica,collabora con il giornale La Sicilia di Catania. Le chiedo Petralia qual’ è stata la reazione che ha quando accennano alla mia somiglianza?”. Dopo avere risposto citando alcuni episodi poi l’intervistato ha parlato della sua attività giornalistica. Dopo la registrazione della puntata,i due hanno avuto un breve incontro privato durante il quale Petralia ha donato al Costanzo il suo ultimo libro e poi posato per una foto ricordo. “Sono soddisfatto – dichiara Petralia- di avere vissuto questa bella esperienza, di avere conosciuto uno dei più grandi ed apprezzati giornalisti e di essere stato uno dei suoi 3500 personaggi intervistati durante tutta la sua carriera”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *