Esclusiva Globus: Giannattasio (Firenzeviola.it): “Sottil jr a gennaio via. E’ pronto per la B o la C”

Abbiamo contattato in esclusiva il giornalista di Firenze Andrea Giannattasio interrogandolo sulle voci di un possibile approdo di Riccardo Sottil a Catania nel mercato di gennaio

46510899_984640715074845_8761749265413308416_n (1)

Nelle ultime ore le voci di un possibile arrivo di Riccardo Sottil, figlio di Andrea, alle falde dell’Etna come rinforzo per il Catania si sono fatte sempre più intense. La Fiorentina, club che ne detiene il cartellino, crede fortemente nelle qualità del ragazzo di cui addetti ai lavori ed esperti parlano davvero bene. Per questo il club viola probabilmente a gennaio lo lascerà partire ma solo in prestito secco con la speranza di farlo crescere dandogli minuti nelle gambe in Serie B o in Serie C per poter poi magari lanciarlo definitivamente e in maniera continuativa in prima squadra il prossimo anno.

Quella relativa al Catania è una suggestione legata anche (ovviamente) al fatto che l’esterno troverebbe sulla panchina dei rossazzurri il padre. Bisognerà capire quelle che saranno le intenzioni della dirigenza toscana e dell’entourage del giocatore, considerando anche le tante richieste in Serie B (Cremonese su tutti). Noi di Globus abbiamo contattato in esclusiva il giornalista Andrea Giannattasio di “Firenzeviola.it”. Giannattasio, già molto vicino agli ambienti viola, conosce bene le caratteristiche di Sottil jr. e la sua situazione sul mercato. Ecco ciò che abbiamo raccolto.

 

Si parla tanto di una possibile partenza di Riccardo Sottil a gennaio in prestito. È una possibilità concreta?
Il giocatore doveva partire in prestito già in estate ma poi è rimasto nella speranza di giocare più partite. Personalmente credevo che avrebbe giocato un po’ di più, considerando la stima di Pioli nei suoi confronti e le ottime cose fatte vedere in Primavera in questi due anni. Penso che adesso la sua cessione sia praticamente certa a gennaio.

 

La Fiorentina potrebbe valutare l’idea di mandarlo al Catania, specie con Andrea Sottil sulla panchina rossazzurra?
Già un anno fa quando Sottil era a Livorno si era parlato di un ricongiungimento dei due nella stessa squadra. Onestamente credo che il giocatore spingerà per andare a giocare in Serie B ma è ancora tutto in alto mare.

 

È già pronto per dare un contributo importante ad una squadra di C o B a tuo avviso?
Secondo me sì. Riccardo ha buonissimi numeri e tecnicamente ha dimostrato di essere uno dei migliori giocatori dell’ultimo campionato Primavera. In estate il Sassuolo, all’interno di un’ipotetica cessione di Berardi, aveva chiesto alla Fiorentina l’intero suo cartellino. Quello che gli manca per essere un giocatore completo e maturo è, a mio avviso, la fase di non possesso: il giocatore spesso tende a non rientrare per dar mano ai compagni in difesa, anche se in questi primi sei mesi coi grandi a Firenze è cresciuto molto.

 

Come descriveresti il ragazzo dal punto di vista tattico? In che posizione e modulo può dare il meglio?
Sottil è un esterno puro da 4-3-3. Può partire sia a destra che a sinistra anche se sa dare il meglio di sé come ala sinistra, essendo destro di piede.

 

Come caratteristiche tecniche c’è un giocatore che ricorda?
Avendo appena tre presenze in Serie A si fa fatica a paragonarlo a qualcuno. Direi però che per la somiglianza del percorso e delle qualità intraviste potrà provare a ripercorrere le orme di Federico Chiesa, che però a differenza sua nella sua prima stagione tra i professionisti riuscì a ritagliarsi subito spazi importanti, crescendo a vista d’occhio di mese in mese. Probabilmente per Sottil la strada migliore è quella di andare a fare esperienza altrove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *