Festa delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale in piazza Duomo a Catania

Alla cerimonia hanno partecipato le Istituzioni, Associazione Commercianti, rappresentanze scolastiche e apprezzata la professionalità degli studenti dell’Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” 

20181104_095941

Anche quest’anno, la Festa delle Forze Armate e dell’Unità d’Italia del 4 Novembre, è stata celebrata in Piazza Duomo a Catania. Alla cerimonia hanno preso parte l’Arcivescovo Metropolita Salvatore Gristina, il Prefetto Claudio Sammartino, il Presidente della Regione Nello Musumeci, il Questore Alberto Francini, il Sindaco di Catania Salvo Pogliese, sindaci e rappresentanti di altri comuni della Provincia.

Ricordiamo il Regio decreto n.1354 del 23 ottobre 1922 con cui fu proclamato il 4 novembre Festa Nazionale delle Forze Armate in memoria del giorno del 1918 in cui l’Italia uscì vittoriosa dalla Prima Guerra Mondiale, riottenendo i territori del Trentino Alto Adige: Trento e Trieste, in potere agli oppressori austriaci. Così la fine della “Grande Guerra” mise fianco a fianco gli italiani di tutte le regioni sotto la stessa bandiera, nella prima drammatica esperienza collettiva, fu chiamata anche Festa dell’Unità Nazionale. Già nella giornata del 4 novembre 1921, per onorare i sacrifici dei tanti soldati italiani caduti a difesa della Patria, aveva avuto luogo la tumulazione del “Milite Ignoto”, nel Sacello dell’Altare della Patria a Roma.

Nello sfondo della splendida piazza barocca di Catania progettata e disegnata dal grande architetto G. B. Vaccarini, con un picchetto d’onore interforze a guida del 62° Reggimento della Brigata Aosta ha reso onore alle autorità presenti e ai caduti.

20181104_103026

Dopo l’Alza Bandiera, deposta una corona d’alloro presso la lapide commemorativa del Milite Ignoto posta sul prospetto Nord del Palazzo Municipale, gli onori militari sono stati resi dallo schieramento interforze composto da militari dell’Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri e Guardia di Finanza; le volontarie della Croce Rossa, una rappresentanza della Polizia di Stato, della Questura di Catania, della Polizia Penitenziaria, dei Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Catania, del Corpo Forestale della Regione Siciliana, della Polizia Municipale e della Polizia Provinciale.

Alla manifestazione, come di consueto, hanno partecipato diverse rappresentanze di istituti scolastici di Catania e provincia.

Con grande gioia ed entusiasmo gli studenti dell’Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” di Catania, dirigente scolastico Daniela Di Piazza, su richiesta del Maggiore dell’Esercito Italiano Vito Failla, hanno partecipato massicciamente, con importanti preparativi per l’attesissima Festa delle Forze Armate, coordinati, capitanati saggiamente dal prof. Salvatore Anello, per il servizio di accoglienza e assistenza, che attivamente ha seguito i ragazzi durante la manifestazione.

20181104_104841

Sono stati accolti e hanno organizzato con tanta competenza i vari momenti della festa in divisa, con lo sventolamento della bandiera tricolore.

In particolare si sono fatti notare e apprezzare, per la perfetta impeccabile dimostrazione di professionalità svolta, 20 alunni delle classi 3^ AT (Cacisi Paola, D’Ignoti Parenti Alessia, Di Martino Sandra, Fisichella Giorgia, Gangi Gioele, Gulisano Martina, Longhitano Federica, Maugeri Gabriella, Mazzamuto Damiano, Monti Benedetta, Padalino Gabriele, Prestipino Salvatore, Ranno Solaika, Recupero Noemi, Sulfaro Gabriele, Urzì Chiara, Valenti Cristian, Vasta Rossella, Vitanza Marika, Zanti Corradina) e 5^ AT (Grasso Carola, La Ferrara Martina, Vasta Veronica).

Al termine della parte celebrativa della Festa, le Autorità cittadine hanno percorso la via Etnea per ammirare le vetrine delle attività commerciali che, accogliendo lo spirito commemorativo di questa giornata, hanno allestito le proprie vetrine commemorando il sacrificio che tanti, troppi, giovani hanno compiuto per garantire la libertà e l’integrità territoriale al popolo italiano.

In particolare la Polizia di Stato, diretta dal dirigente compartimentale Marcello La Bella, ha curato la vetrina di un esercizio commerciale con dedica al 20° anniversario della Polizia Postale, specialità che, per legge, ha l’esclusività della vigilanza informatica in Italia, nata a tutela della corrispondenza e dei servizi postali ormai divenuta un polo specializzato per il contrasto al “cybercrimine” in tutte le sue molteplici e mutevoli declinazioni. È stato esposto il logo ufficiale realizzato per l’anniversario, apposto su tutti i veicoli in dotazione alla Postale.

Il Prefetto Sammartino e il Questore Francini

Come ulteriore tributo alle sofferenze e ai sacrifici che le guerre hanno significato per l’Italia e per Catania in particolare la Città Metropolitana di Catania ha reso fruibile gratuitamente la visita del Museo dello Sbarco, ubicato presso il Complesso fieristico “Le Ciminiere”.

Il Questore di Catania Alberto Francini ha dichiarato “questa giornata ha sempre un valore simbolico, quest’anno maggiormente perché corre il centenario del Bollettino della vittoria Armando Diaz, che segnò la fine per l’Italia della Prima Guerra Mondiale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *