Calcio Catania, Sottil: “Con la Vibonese come un martello pneumatico”

Ha parlato, ai microfoni della stampa presente in sala conferenze a Torre del Grifo Village, il tecnico degli etnei in vista della gara di domani pomeriggio 

42848622_1881483228554690_869835562972872704_n

Si è appena conclusa la conferenza stampa del tecnico etneo Andrea Sottil, presso la sala conferenze di Torre del Grifo Village. Queste le parole dell’allenatore rossazzurro in vista della gara di domani pomeriggio alle 18:30 contro la Vibonese.

“Teniamo presente che era tanto tempo che non giocavamo. Abbiamo incontrato l’avversario più ostico che ci potesse capitare nella nostra prima giornata (Rende). I miei ragazzi si sono comportati bene e abbiamo portato il risultato a casa. Dopo il nostro gol del vantaggio siamo un po’ calati mentalmente e ci siamo riusciti a riprendere solamente nella ripresa. Bisogna migliorare da questo punto di vista. Noi siamo il Catania, abbiamo rispetto per tutti gli avversari ma non temiamo nessuno. Domani giochiamo con la Vibonese, a noi non interessa la partita che verranno a fare loro, a noi importa che la squadra cresca sotto ogni punto di vista. In campo dobbiamo comportarci come un “un martello pneumatico” contro qualsiasi rivale. Certo, ci saranno quei venti minuti, come capita in tutte le partite, che dovremmo giocare dietro la linea della palla per difenderci dalle insidie avversarie, ma dobbiamo ruggire e uscirne fuori.

Tutti i ragazzi stanno facendo bene ma le condizioni dei recuperi e, avendo circa venti partite nei prossimi tre mesi, ho bisogno che tutti mi riescano a dare il massimo del loro potenziale. Spesso i giocatori che partono dalla panchina, come dico spesso anche a loro stessi, sono coloro che possono fare la differenza a gara in corso. Abbiamo la possibilità di fare cinque cambi in ogni sfida e tutti coloro al quale farò fare turnover devono dare il massimo.

Abbiamo davanti un campionato difficile, ogni settimana dobbiamo scendere in campo per sudarci e guadagnare la “pagnotta”. Nessuna gara è facile ma sta a noi farla diventare tale. Giocheremo a distanza di due/tre  giorni, considerando i recuperi e, sicuramente questo aspetto non è positivo ma, abbiamo una rosa ampia e posso contare su molti componenti della mia rosa. 

Sul pubblico, dobbiamo sfruttare al massimo il nostro dodicesimo uomo in campo. Io già lo conosco la gente come sapete. Mi aspetto un avvio rombante da parte della mia rosa, così come mi aspetto che i nostri sostenitori ci accompagnino per tutti i novanta minuti”. 

Ricordiamo che i rossazzurri hanno già affrontato durante il pre-campionato la Vibonese al “Massimino” imponendosi per 1-0 grazie alla marcatura di Curiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *