I vincitori del Premio Letterario Brancati-Zafferana 2018

Brillante 49^ edizione del Premio letterario “Brancati”-Zafferana, andata in scena ieri sera nell’elegante scenario di Villa Mirador a Zafferana Etnea. Per la prima volta nella lunga storia del prestigioso evento, i vincitori sono stati svelati “in diretta” nel corso della cerimonia conclusiva

thumbnail_I vincitori del Brancati 2018 con il sindaco di Zafferana Russo ed il direttore artistico Mangano

Erano tre i finalisti per ogni sezione: per la “Narrativa” il Brancati 2018 è andato a Michele Mari autore de “Leggenda privata”; per la sezione “Poesia” l’ambito riconoscimento è stato assegnato a Franco Arminio autore de “Cedi la strada agli alberi” mentre tra i “Giovani” ha vinto la sfida Nicola Cosentino con “Vita e morte delle Aragoste”.

Particolarmente soddisfatti gli organizzatori e tra questi il direttore artistico Raffaele Mangano (che ha brillantemente presentato la serata) ed il Sindaco di Zafferana, nonché presidente delle Giuria, Alfio Vincenzo Russo.

Interessantissimo, a far da prologo alla premiazione, è stato il convegno incentrato su uno scottante tema d’attualità e dal titolo “Bulli e vittime – Come impedire che la violenza rovini la vita dei nostri ragazzi” con i sapienti interventi di Giuseppe Burgio, docente di Pedagogia Generale all’Università Kore di Enna; di Maria Luisa Iavarone, docente di Pedagogia all’Università Napoli Parthenope e di Anna Oliverio Ferraris, scrittrice e psicoterapeuta, già docente di Psicologia dello sviluppo all’Università La Sapienza di Roma. Particolarmente apprezzate, infine, le letture di alcuni brani da parte dell’attore Jacopo Cavallaro ed applauditissimi i momenti musicali curati dall’Orchestra a Plettro “Città di Taormina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *