“In Transition” dell’artista Giuseppe Patanè alla Galleria di Palazzo Nicolaci a Noto

 

Noto città per eccellenza degli eventi “social” si prepara ad accogliere un altro momento tutto link e condivisioni.  Sarà ancora lo storico palazzo Nicolaci a diventare la location ideale di un evento d’arte dal nuovo Know-how, con l’artista Giuseppe Patanè, già conosciuto nel mondo dell’arte internazionale per la sua partecipazione alla biennale di Venezia nel 2017, che ha deciso di organizzare, nella sua estrosità, un “finissage online”

ImmagineA conclusione della sua mostra “In Transition” ospitata dal 18 agosto all’interno della Galleria sempre di Palazzo Nicolaci, l’artista infatti trasformerà il classico rituale della presentazione del catalogo della mostra con la “Letio Magistralis”, in un evento mediatico.

 “Sono sempre stato convinto che l’arte come dono che proviene dal Dio – racconta Giuseppe Patanèdebba essere messo a disposizione del bene, come strumento di diffusione del bello e in questo caso come strumento di modernità, che possa parlare anche ai giovani utilizzando il loro linguaggio. Da qui l’idea di un catalogo online. Del resto, fare are arte vuole dire anche questo, guardare verso nuovi orizzonti”.

Non ci saranno, dunque, formati cartacei da consegnare ai visitatori, ma solo link da consultare e scaricare online sul sito internet di Giuseppe Patanè, nella sezione artista, per poter sia vedere le opere che leggere le recensioni dei migliori storici e critici d’arte tra cui Angelo Bacci, Paola Ruffino, Corrado Bonfanti, sindaco di Noto, Carlo Franza, Carmen Bellalba e Giorgio Gregorio Grasso.

Quindi tutti muniti di cellulari in mano per poter sfogliare le pagine di un catalogo, che come un racconto vi farà immergere “virtualmente” nel cuore pulsante della Tauromachia di Giuseppe Patanè.

Le opere sono state in mostra per 20 giorni nell’ambito di un’iniziativa promossa dall’associazione culturale Altera Domus, presieduta dallo storico d’arte Paola Ruffino, con il patrocino del comune netino.

Inarrestabile la scia di consensi ricevuti, affascinati e letteralmente ipnotizzati dalla forza prorompente dei tori e da quell’eterno conflitto dell’uomo con sé stesso e con il mondo che lo circonda, e che esprime tutti gli stati d’animo umani legati alla terra.

Per i romantici della carta, in ogni caso ci sarà la possibilità di poter ritirare la copia cartacea del catalogo presso gli uffici dell’associazione Altera Domus.

Il finissage si terrà domani, giorno 8 settembre, a partire dalle 19:00 a palazzo Nicolaci.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *