Mont Saint-Michel un isolotto noto per le sue eccezionali maree

Mont Saint-Michel è una città costruita su un’isola nel nord della Francia, molto nota per le sue maree: quando la marea è bassa è possibile raggiungerla a piedi, quando è alta rimane isolata. Un fenomeno che, una volta ogni 18 anni, raggiunge livelli da record. 

934175_20150321_mont_saint_michel

Le Mont Saint Michel è un isolotto grande tanto da contenere l’abbazia di Saint Michel ed alcuni alberghi e ristoranti, e che dal 1979 è Patrimonio mondiale dell’umanità dell’Unesco. Il complesso religioso costruito sul monte oggi è la sede delle Fraternità monastiche di Gerusalemme e la sua edificazione è stata avviata nel X secolo in onore di San Michele Arcangelo. Lo stile artistico dell’abbazia è una fusione perfetta tra lo stile gotico, romanico e carolingio. Al suo interno sorge un chiostro meraviglioso dove la luce ravviva il giardino centrale. Il complesso abbaziale è un susseguirsi continuo di colonnati, che risaltano soprattutto nella Sala dei Cavalieri e nel Refettorio.

(GUILLAUME SOUVANT/AFP/Getty Images)

Ma il fenomeno eccezionale che rende ancora più magico il sito del monte Saint Michel, che si trova a 92 metri sul livello del mare, è il movimento delle maree che portano un dislivello delle acque del mare di circa 14-15 metri. L’isolotto da cui spicca la maestosità dell’abbazia subisce un continuo e ripetuto isolamento dalla terra ferma attraverso il va e vieni del mare de La Manica sul quale si affaccia. L’evento avviene due volte al giorno, la mattina e la sera, in orari diversi che dipendono dal ciclo lunare e con altezze diverse che dipendono dal grado di allineamento Luna-Terra.

Le maree sono influenzate dall’attività gravitazionale che la Luna ed in parte il Sole esercitano sulla Terra e dalla forza rotatoria del pianeta terrestre. Durante l’allineamento del Sole e della Luna con la Terra si riscontrano le maree più alte, mentre nei periodi di disallineamento dei due corpi celesti con la Terra l’attrazione è minore e le maree sono molto basse. Nella baia di Mont Saint Michel il mare non raggiunge il monte durante le basse maree, ma ogni due settimane le acque iniziano a muoversi e si dirigono verso la costa e in circa 4 ore e 30 minuti avvolgono il monte in un abbraccio che persiste per qualche giorno. Le maree più alte si verificano durante le 36-48 ore successive alla luna piena e nuova, si concentrano durante la primavera e possono essere anche influenzate dalle condizioni atmosferiche del momento.

(AP Photo/David Vincent)

È largamente sconsigliato avventurarsi da soli nella baia, incluso il Mont Saint Michel, per la pericolosità delle maree montanti. Durante la marea del secolo nel marzo del 2015 anche una parte della nuova strada che ha sostituito il vecchio ponte è stata sommersa, grazie all’alto livello raggiunto dalle maree in via del tutto eccezionale per il perfetto allineamento Luna-Sole-Terra che avviene solo ogni 18 anni.

mont-saint-michel-france-michael-2560x1440-wallpaper32125

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *