L’attrice e scrittrice palermitana Sara Favarò, protagonista al Castello di Vicari di Palermo

L’attrice e scrittrice palermitana Sara Favarò, protagonista ad un evento di beneficenza al Castello di Vicari in provincia di Palermo.

Sara Favarò - foto di Giulio Azzarello

Nei giorni scorsi si e’ svolta la serata  culturale  che ha  coinvolto   diversi artisti che  si sono avvicendati sul  suggestivo palcoscenico del  bellissimo Castello di Vicari, da poco restaurato, a favore della’Associazione  in  memoria di Don Pino Puglisi, ucciso   dalla  mafia anni fa.

Lo spettacolo di solidarietà a favore dei bambini della parrocchia San Gaetano – Maria SS. del Divino Amore (chiesa di don Pino Puglisi) di Palermo.

Sara Favarò, si  e’ esibita nel suo monologo teatrale  dal titolo “CARAVAGGIO”, accompagnata dal  maestro il chitarrista Domenico Pecoraro.

Sono intervenuti inoltre: il pluricampione mondiale di fisarmonica maestro Pietro Adragna, la cantante Jazz Roberta Pecoraro, direttore artistico della serata, “mangiafuoco” e artisti di strada dell’Associazione Maria SS. del Castello e la ballerina Martina Pecoraro.

Durante lo spettacolo il pubblico ha potuto anche visionare le opere artistiche dei pittori vicaresi: Anil (Oliva Patanella), Noemi Gizzi, Giuseppe Pantelleria, Epifanio Barbaccia.

CARAVAGGIO COPERTINA

La manifestazione si e’ svolto presso l’Auditorium del Castello di Vicari, i cui lavori di restauro si sono conclusi nello scorso mese di Maggio, consegnando alla cittadinanza tutta e ai beni culturali, un castello che, costruito dai romani, vide la sua epopea sotto il dominio arabo. Maniero che diede il suo contributo alla cacciata degli Angioini dalla Sicilia, con l’uccisione di Giovanni di San Remigio.

Il ricavato della serata, organizzata dall’Associazione no profit Rotaract Lercara Friddi, è stato devoluto per la realizzazione di uno spazio ricreativo – culturale nella parrocchia di Brancaccio, anche in onore e ricordo di don Pino Puglisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *