Mariano Lanza presenta il suo nuovo libro “Caterina”

Nei giorni scorsi in una location da  “urlo”, con un acustica  perfetta, il professore Mariano  ha  ospitato un numeroso pubblico che, attento,  ha seguito le vicende della protagonista  dell’ennesimo libro  del marsalese  Mariano: la sua Caterina  protagonista di un romanzo che si snoda tra Bagheria, Palermo e alcune citta’ del Veneto

fici 4

Caterina  e’ la storia di una giovane donne che dopo alcune vicende che si accavallano durante la sua   adolescenza e  la prima giovinezza, si  “scopre” una matura donna. La   storia si svolge durante la Grande Guerra  che ha  lasciato sul suo cammino lutti, morte e disperazione e soprattutto un Sud impoverito e sterile incapace di reagire.  Gli affetti  di  questo impoverimento   si sentono anche oggi: un’ eco di  staticità economica e sociale che non vuole  cambiare  e non puo’ cambiare  forse e per “colpa” di una popolazione  stanca, impotente e  delusa.

La serata culturale  e’ stata arricchita dalla performance artistica  di Giusy Lo Piccolo, Nicasio Sampognaro, Claudia Barone, Emanuele Puleo,  “Le  matte del villaggio”, dalla compagnia ” tango Disiu'”, dalle musiche del maestro Francesco Martorana, dal soprano Federica Neglia e dal tenore Marco Leone. Gli interventi sono stati a cura di  Romina Aiello, Vittoria Casa e dello stesso autore.

CAT D

Molto particolare  la programmazione  della serata a Villa Cattolica  dove  Mariano Lanza, attento “regista“, ha avuto l’idea felice di accorpare la presentazione del  suo libro con  performance di attori e cantanti  che hanno molto coinvolto il pubblico.

 L’unica nota  negativa la mancanza di un intervallo; ma per Caterina  si può fare una eccezione!

Mariano Lanza e’ nato a Marsala, vive a Bagheria dove  esercita la professione di  insegnante. Ha al suo attivo diversi libri:  “Il tesoro di re Ruggiero”, “Una storia siciliana”, ” Pagine  di vita sicilian”, “Storie e leggende di Siclia  dalle origini in due  volumi: Sicilia  centro del Mondo conosciuto e Sicilia periferia del Mondo conosciuto”, ” I decollati martiri o malviventi?”,  ” Breve storia di un quartiere e di un Santuario”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *