Calcio Catania: presentati Calapai e Mjukic e sul ripescaggio…

A Torre del Grifo, presso la sala conferenze, sono stati presentati altri due dei neo-acquisti rossazzi dall’AD del Calcio Catania Pietro Lo Monaco 

dig

Ad aprire la conferenza, come da consuetudine, è stato proprio l’amministratore delegato del club etneo Pietro Lo Monaco.

“Continuiamo a presentare i neo-acquisti della stagione sportiva 2018-2019. Intanto abbiamo qui con noi un gradito ritorno, ovvero quella di Luca Calapai. Noi, come dirigenza, ci auguriamo che il ragazzo ci dia un contributo molto importante sul campo e mi auguro resti molti anni qui sotto le pendici dell’Etna indossando questa casacca. Poi presentiamo Adis Mujkic, attaccante che sarà utilizzato come mezzala da grandi prospettive. Mujkic è anche nel giro della nazionale Under 19 bosniaca.  Nelle altre nazioni i 2000 sono spesso titolari inamovibili e quest’anno, anche se da noi questi ragazzi spesso sono fermati nei settori giovanili, vogliamo far ruotare il ragazzo fra le fila della prima squadra”.

Queste, invece, le  dichiarazioni dei nuovi calciatori rossazzurri.

Calapai: “Colgo l’occasione per ringraziare il direttore per riavermi riportato a casa e mi auguro di fare bene con a Catania in questo mio, secondo, percorso rossazzurro. Spero di poter essere da esempio per tutti quei ragazzini che giocano e si allenano qui a Torre del Grifo perché io mi rispecchio molto in loro avendo attraversato lo stesso percorso”.

Mujkic: “Sono molto felice di essere qua a Catania. Sono Nato in Norvegia ma gioco nella nazionale U19 della Bosnia-Erzegovina. Per la mia carriera è davvero una grande opportunità ed uno step valido per il mio salto di qualità quello di vestire la maglia etnea. Ho riscontrato nei livelli di allenamento una metodologia completamente differente rispetto a quella che c’era in Norvegia. Qui i carichi sono molto più pesanti e si nota da questi piccoli aspetti come sia diverso il livello di gioco”.

Lo Monaco in merito al possibile ripescaggio in Serie B: “Il Catania Calcio non si è affatto rassegnato a far rispettare le regole e già dalla prossima settimana partiranno le denunce penali nei confronti di chi ha creato queste situazioni poco piacevoli. Aspettiamo l’esito della sentenza Novara che, ricordo, ha già vinto due gradi di giudizio e, se fosse ribaltata vorrei sapere davvero con quali motivazioni”.

dav

Per chiudere c’è da sottolineare la presenza, come ospite, in conferenza stampa di Aleksej Rasskazov, presidente e calciatore in Russia della squadra dilettantistica Calcio Catania Mosca. Aspetto che dimostra come non ci sia limite all’amore per i colori rossazzurri.

14

(a destra Enzo Stroscio, editore di Globus Television, con il presidente del Calcio Catania Mosca Aleksej Rasskazov e la madre di quest’ultimo)

11

(a destra Edoardo Barbera, Sport Globus Television, con il presidente del Calcio Catania Mosca Aleksej Rasskazov ed i suoi interpreti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *