R.I.P. Lindsay Kemp grande coreografo, ballerino e mimo

È morto questa notte, 25 agosto, a Livorno, dove viveva da tempo, Lindsay Kemp. Il coreografo, attore, ballerino, mimo e regista britannico aveva da poco compiuto 80 anni. Considerato uno dei maestri del teatro di danza contemporaneo, Kemp stava allestendo un laboratorio performativo per il teatro sociale di Como che avrebbe dovuto presentare a settembre.

download (2)

Lindsay Kemp era nato a Cheshire il 3 maggio del 1938. Dopo gli anni in accademia navale, dalla quale fu espulso per aver interpretato una Salomè ricoperto solo di carta igienica (“E la ragione dell’espulsione fu lo spreco di carta!”), e gli studi d’arte al Bradford College con il pittore David Hockney, la sua parabola artistica conobbe la sua rampa di lancio nello spirito degli anni Sessanta, quando formò la sua compagnia di danza e attrasse l’attenzione internazionale con una performance al Festival di Edimburgo nel ’68.

download

Nato sull’Isola di Lewis e cresciuto nel nord dell’Inghilterra, sin dall’infanzia s’innamora della danza, del teatro, del cinema, nonostante l’opposizione della madre, che gli darà credito come artista soltanto quando lui otterrà l’esenzione dal servizio militare facendosi credere pazzo.

Terminati gli studi aBradford College of Arts, si trasferisce a Londra dove frequenta la scuola del Ballet Rambert, quindi si perfeziona con Sigurd LeederCharles WiedmanMarcel Marceau e tanti altri. Particolarmente significativa per Kemp è l’esperienza formativa con il creatore di Bip, dichiarerà infatti in più occasioni che Marceau gli ha “dato le mani”, giocando con le parole per indicare l’effettiva importanza delle mani nell’arte mimica e nella sua personale interpretazione di essa e il pezzo ‘Le Mani’ che il mimo francese trasmise all’allievo britannico come ‘dono’ tra artisti e maestri nell’arte mimica, che interpretano in modi totalmente differenti la loro arte.

Lindsay Kemp (00000004)

download (1)

Lavora in varie compagnie di danza, teatro, teatro-danza, cabaret, musical, mimo, coreografa perfino spogliarelli, fino a formare nel 1962 la sua prima compagnia, la The Lindsay Kemp Dance Mime Company.

L’artista britannico non è celebre solo per la danza, ma anche per la sua arte di mimo, che ha influenzato numerose compagnie. Celeberrima la sua iconica maschera di Pierrot. Negli anni Settanta Kemp avvia una stretta collaborazione con David Bowie. È lui che mette in scena la serie di concerti al Rainbow Theatre del 1972, con il grande cantante in versione Ziggy Stardust. E proprio la sua arte come mimo influenza le stesse movenze di Bowie sul palco. Più tardi lascia un segno anche sulla cantautrice Kate Bush, che inizia la carriera proprio come allieva di Kemp. Ma sono rimaste nella storia anche le sue collaborazioni con Mick Jagger dei Rolling Stones e con Peter Gabriel. 

Lindsay

Attivo dagli anni Sessanta, ha lavorato anche al cinema, in tv e nell’ambito dell’opera, soprattutto in Italia. Kemp compare anche in alcuni video del Duca Bianco, David Bowie, e della cantante Kate Bush e in alcuni film, come The Wicker man e Velvet Goldmine.

Kemp non ha mai smesso anche negli ultimi anni le sua attività ‘parallele’ di pittore, allestendo mostre dei suoi dipinti e dei suoi disegni in tutto il mondo, e di insegnante, attraverso incontri, conferenze e stage.

LINDSAY-KEMP_-Nijinsky-A4_

Aveva un rapporto speciale con l’Italia, dove è sempre stato molto apprezzato. Nel 2015 ha ricevuto la laurea honoris causa dall’Accademia delle belle arti di Brera a Milano. Dal 19 al 30 settembre 2017 Firenze gli ha dedicato dieci giorni di eventi. Sempre nel nostro Paese ha anche recitato nel film “Cartoline italiane” di Memè Perlini. Il suo prossimo progetto sarebbe stato a Como, ma non ha fatto in tempo a portarlo a termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *