Ispettorato micologico. Sportelli aperti fino al 31 luglio

La decisione è stata assunta a fronte dell’andamento climatico e della conseguente presunta presenza sul territorio provinciale di funghi epigei spontanei

Asp-Catania
L’Ispettorato micologico dell’Asp di Catania proseguirà le proprie attività per tutto il mese di luglio, mantenendo aperti, a tutela della salute dei cittadini, i seguenti sportelli micologici: – CATANIA, Viale V. Veneto n. 31, presso la sede della UO Igiene Pubblica, dall’1 al 31 luglio; – MASCALUCIA, Via Regione Siciliana n. 12, presso la sede di UO Igiene Pubblica, dall’1 al 20 luglio; – CERZA DI S. GREGORIO, Via Tevere n. 39, presso la sede del SIAN, dal 21 al 31 luglio.
La decisione è stata assunta a fronte dell’andamento climatico e della conseguente presunta presenza sul territorio provinciale di funghi epigei spontanei.
Gli sportelli saranno aperti ogni giorno dal martedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 9.00 ed i lunedì dalle ore 8.00 alle ore 10.00.
Nel mese di luglio verrà inoltre garantita la reperibilità ospedaliera per gli eventuali casi
di intossicazione da funghi freschi epigei spontanei. A tal proposito si ricorda che, ove possibile, per agevolare il riconoscimento dei funghi responsabili di intossicazione è sempre consigliato di portare con sé i residui di funghi crudi e/o cotti.
Gli sportelli micologici aziendali offriranno i seguenti servizi: – esame di commestibilità dei funghi freschi spontanei raccolti da privati ad uso proprio (a titolo gratuito); – rilascio certificazione commestibilità dei funghi freschi spontanei destinati alla vendita al dettaglio, ivi compresi quelli destinati alla ristorazione pubblica e ai ristoranti.
Inoltre al fine di favorire il rilascio di certificazione per i funghi destinati alla vendita e ai ristoranti, si ricorda che i venditori, in possesso di certificato di abilitazione alla vendita, potranno acquistare presso le sedi dell’Ispettorato micologico (previo pagamento del corrispettivo tramite c/c postale 49436850 ASP Catania Causale “diritti sanitari ispettorato micologico”) tagliandi del valore di 1,00 euro e 5,00 euro da utilizzare per il pagamento dei diritti sanitari con notevole risparmio di tempo e semplificazione della procedura.
Ai sensi della vigente normativa nazionale (L. 352/93 e D.P.R. 376/95) e della legge regionale n. 3 del primo febbraio 2006, possono vendere funghi spontanei esclusivamente i commercianti in possesso di certificato di idoneità alla vendita per le singole specie di funghi, riportate sul certificato (che il commerciante è tenuto ad esibire
su richiesta dell’acquirente), e tutti i funghi in vendita devono essere preventivamente
certificati dai micologi aziendali.
Si raccomanda pertanto a tutti i consumatori di richiedere al venditore di esibire il  certificato di abilitazione alla vendita e soprattutto di acquistare esclusivamente funghi in possesso della certificazione dell’Azienda Sanitaria Provinciale. Tale certificazione garantisce la commestibilità dei funghi e riporta altresì la data entro la quale gli stessi vanno tassativamente consumati.
I micologi aziendali, garantiranno, anche in raccordo con i 58 Comuni della Provincia, il regolare espletamento della attività di vigilanza sia sulle vendita di funghi (in occasione di sagre e similari) sia presso i ristoranti.
L’Ispettorato micologico resterà aperto presuntivamente fino al 31 luglio, salvo necessità di ulteriore prolungamento in base all’andamento climatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *