Grande record di presenze per l’ottava edizione di Etna Comics 2018

Si conclude con un nuovo grande record di presenze l’ottava edizione di Etna Comics che, dopo quattro entusiasmanti giornate all’insegna del divertimento allo stato puro, chiude i battenti regalando alla storia della kermesse l’ennesimo primato

1

Anche quest’anno l’organizzazione di Antonio Mannino, direttore generale ed artistico dell’Ottava Edizione del Festival Internazionale del fumetto e della cultura pop, ancora in corso, ed inaugurata lo scorso 31 Maggio all’interno del centro fieristico ”Le ciminiere” di Catania, non ha deluso le aspettative delle decine di migliaia di visitatori di tute le età.

In piedi, già alle prime luci del giorno, in fila ordinata, davanti ai botteghini ancora chiusi, come in attesa dell’inizio di un importante concerto rock, ecco vedere fiumi di teen-ager pieni di fresca curiosità vestiti o meglio travestiti da Super Eroi, personaggi Manga, Zombi, Maghi, Militari, o ancora aspiranti fumettisti o cultori di film Horror.

Famiglie appassionate dal mondo dei cartoon aspettano l’appuntamento annuale con Etna Comics per stare insieme in allegria, dopo aver trascorso il freddo inverno alla ricerca accurata delle stoffe e degli abiti da cucire per la realizzazione fedele dei costumi per l’intera ciurma, ecco ritrovarle in versione “Famiglia Flinstones” felicemente in posa per uno scatto uniti e sorridenti che hanno dovuto dismettere però gli abiti dello scorso anno degli “Incredibili “.

8

Importanti stand degni di nota occupano diverse aeree del centro fieristico, installazioni futuristiche delle celebri saghe fantascientifiche ma sempre attuali, come Star Wars, Hanry Potter, Resident Evil con la celeberrima Umbrella Corporation, affascinano grandi e piccini, genitori mai cresciuti camuffati da accompagnatori si “selfano” felicemente con Sith Dart Fener o con la dolcissima principessa Leila.

Ricercatori di incubi dall’aspetto poco rassicurante addentano un gustoso hamburger appena comprato nell’area food, (perché si sa, anche i migliori mostri reclamano cibo ), Nerd dalla fronte sudata e dal colore della pelle emaciato si sfidano in battaglie virtuali nell’area games, ciurme di bambini e non, si allietano nell’area family, insomma, un festival per tutti i gusti, un melting pot di colori e di contrasti.

Volti inquietanti, sangue finto ben sparso sui corpi, fantasmi, serial killer, elicotteri da guerra, morti viventi, l’atmosfera richiama alla mente l’esaltazione del male, un apparente inno all’apocalisse,la perdita di ogni valore umano sembra aleggiare nell’animo di Etna Comics.

18

In realtà, talvolta, anche gli eroi cattivi fortunatamente celano buone intenzioni nella vita reale, infatti la 501 Italica Garison distaccamento italiano della cinquecentunesima legione si occupa di beneficenza e come associazione “no profit” porta gioia e sorrisi nei reparti di oncologia pediatrica degli ospedali, attraverso gli affascinanti e conosciuti costumi, fedelmente replicati del personaggio “maligno”, e ancora con un importante impegno economico sostiene associazioni come la Croce Rossa Italiana, La Lega contro i Tumori in totale autofinanziamento, quindi sfruttando l’immagine di personaggi cattivi che incarnano la malvagità come la morte nera, ed “utilizzando” una categoria di signori oscuri, di ufficiali imperiali e di personaggi iconici entrati a far parte della cultura popolare insomma attraverso un modello figurativo esterno non benigno, la bontà dell’essere umano riesce ancora una volta ad accarezzare affettuosamente l’anima , il motto della Trinacria Squad è “good guys doing good” … bravi ragazzi che fanno del bene.

Etna Comics un festival ben gestito, che nasconde dietro fumetti e personaggi giapponesi messaggi di estrema ribellione anche sessuale con immagini alquanto estreme come lo sono gli Hentai . .. laddove in un paese che per decoro non permette oscenità obbligando gli esseri umani a non essere se stessi, ecco che i cartoni animati diventano uno strumento di rivoluzione urlando graficamente la necessità di vivere il proprio corpo liberamente.

10

Un Festival catalizzatore di cosplay e di storie umane come quella di Morena, una ragazza in abiti da sirena costretta dalla sua malattia a vivere in una sedia a rotelle ma che grazie anche a questo evento con la sua fantasia e la forza interiore combatte le sue “difficoltà” espressive e motorie sognando di essere una meravigliosa sirena marina che ha sostituito le gambe con una lunga pinna verde che le permette con l’immaginazione di nuotare velocemente nelle sconfinate gradazioni del blu dei mari.

Tante sono le associazioni “no profit” che stimolano le nuovi generazioni a non chiudersi dentro la freddezza e l’isolamento di un videogioco, come il progetto Eden una realtà di giovani dedicati ai giochi a ruolo, a tema post apocalittico che promuovono un’attività che tende a fare muovere le persone con del sano movimento fisico come ci racconta Vincenzo in arte “Casu” il quale è impegnato ad evitare che la gente gironzoli per la fiera semplicemente per acquistare chincaglierie e ninnoli nei vari stand.

Giornate intense di appuntamenti caratterizzano Etna Comics, non sono mancati incontri interessanti e da non perdere, quale quello con l’ospite Francesco Montanari attore conosciuto come il “Libanese” del famoso romanzo criminale, “Le Iene “ Andrea Agresti e Matteo Viviani ci hanno regalato un momento anche di grande risonanza mediatica , un nostalgico tuffo nel passato con Manuela Blanchard & Gruppo80 del famoso ed irriproducibile programma televisivo BIM BUM BAM ci ha ricordati che il tempo scorre inesorabilmente, ma restiamo sempre bambini nell’animo.

12

Altri personaggi di fama internazionale si alterneranno sul palco fino alla giornata conclusiva di Domenica 3 Giugno. Il festival infatti, ha una scaletta ricca di eventi ed attività da segnare in agenda che coinvolgono i partecipanti in tutte le aeree tra musiche, giochi a tema, Cospaly Photoset, lezioni di cucina giapponese, dimostrazioni di make-up, Lezioni di Kendo…

… e dulcis in fundo tante Selfie con i nostri personaggi preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *