A Catania, una targa in memoria dell’ispettore Giovanni Lizzio

Presso gli uffici della Squadra Mobile di Catania, il  questore Alberto Francini ha inaugurato una targa in memoria dell’ispettore Liuzzo, assassinato nel 1992 dalla mafia

IMG-20180517-WA0013All’interno degli uffici della Squadra Mobile di Catania, il questore Alberto Francini con le figlie dell’Ispettore Capo della Polizia di Stato Giovanni Lizzio, Giusy e Grazia funzionaria di prefettura, hanno inaugurato la targa in memoria, realizzata dagli studenti del Liceo Artistico Statale “Lazzaro”. Viene depositata una corona sotto la lapide, dedicata a tutti i caduti della Polizia di Stato di Catania.

Giovanni Lizzio fu assassinato il 27 luglio 1992 dalla mafia in via Leucatia, per aver cercato di liberare la città dalla morsa criminale delle estorsioni. Il questore sottolinea con enfasi l’importanza di ricordare un uomo che ha perso la vita per garantire la sicurezza civile. Un’altra targa commemorativa è stata donata dal Sap, sindacato autonomo di Polizia di Stato, con la presenza del segretario provinciale Peppe Coco nell’ambito del memorial day.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *